La bandiera del Regno Unito – La Union Jack

|

Articolo aggiornato il 26 Luglio 2021

La storia e il significato della Union Jack – la Bandiera del Regno Unito

Se sei approdato a questo articolo, probabilmente è perché sei interessato a conoscere meglio la famosa bandiera britannica, quella stessa bandiera bianca, rossa e blu, che tante persone identificano subito senza problemi. Tuttavia, non è l’unica bandiera che il Regno Unito possa vantare.

Certamente una delle bandiere più conosciute al mondo è proprio la Union Jack. Non è solo stata usata come ispirazione per creare le bandiere delle varie colonie britanniche, ma è anche stata riprodotta innumerevoli volte su oggetti vari e capi di abbigliamento. Praticamente, le altre bandiere presenti nel Regno Unito non vengono quasi considerate.

Vediamo dunque quali sono le caratteristiche di tutte le diverse bandiere del Regno Unito, e qualche aneddoto storico (e curioso) sulla famosa Union Jack.

Le Bandiere del Regno Unito: 5 Bandiere per Uno Stato

Il Regno Unito può vantare ben 5 bandiere, una per ogni paese del Regno (Inghilterra, GallesScozia e Irlanda del Nord) più quella per eccellenza, ovvero la Union Flag o Union Jack.

Rosso bianco e blu sono i colori della Bandiera del Regno Unito in cui sono combinate la Croci di San Giorgio (Inghilterra), di St. Andrew (Scozia) e di St. Patrick (Irlanda). Inizialmente la bandiera era chiamata “jack” solo quando veniva issata dalle navi militari britanniche. Venne comunemente chiamata Union Jack verso la fine del XVII secolo e questo nome divenne ufficiale alla fine del XIX secolo.

La bandiera britannica: un simbolo di unità

La croce rappresentata in ogni bandiera porta il nome del santo patrono di ciascun paese: San Giorgio, patrono d’Inghilterra, Sant’Andrea, patrono della Scozia e San Patrizio, patrono d’Irlanda.

Nessuna menzione è stata fatta della bandiera gallese. Il drago gallese non fu incorporato nella bandiera dell’Unione perché il Galles era già stato unito all’Inghilterra quando la prima versione della bandiera dell’Unione fu progettata nel 1606.

Le bandiere Britanniche

Bandiera dell’Inghilterra

bandiera dell'inghilterra
La bandiera dell’Inghilterra

La prima bandiera del Regno Unito di cui andremo a parlare è quella dell’Inghilterra. Questo è il paese con cui la gente si confonde maggiormente quando si parla di Inghilterra o Regno Unito.

La bandiera dell’Inghilterra riproduce la croce di San Giorgio, ovvero una croce greca, rossa, adagiata su uno sfondo bianco. Questa bandiera fu creata nel 1191, e prese il nome di bandiera di San Giorgio. In seguito divenne l’insegna dell’Inghilterra, paese facente parte del Regno Unito.

Questa bandiera viene usata come simbolo nazionale fin dal XIII secolo. La bandiera di San Giorgio veniva usata inizialmente dalla Repubblica di Genova, che dominava l’area dei commerci marittimi nel Mar Mediterraneo, come suo stendardo.

Fonti autorevoli riportano che la Croce di San Giorgio sia stata adottata dalla bandiera di Genova nel 1190, dietro pagamento, per l’uso su imbarcazioni a vela inglesi che navigavano nel Mediterraneo e nel Mar Nero in modo che le flotte genovesi li proteggessero. 

In virtù di questo fatto e dei fatti storici che collegherebbero San Giorgio all’Inghilterra, nel 1340 il santo in questione venne nominato proprio patrono d’Inghilterra.

La croce rossa presente su questo stendardo venne frequentemente usata durante le Crociate in epoca medievale. Tuttavia, le sue origini risalgono al III secolo e si collegano alla leggenda che vede protagonista San Giorgio di Cappadocia. Sì, lo stesso San Giorgio che combattè e sconfisse il drago. Questo simbolo non è ovviamente presente solo su questa bandiera, ma altri luoghi l’hanno usato, ad esempio la città spagnola di Barcellona.


Bandiera del Galles

bandiera del galles
La bandiera del Galles

La prossima bandiera del Regno Unito che andremo a esaminare è la bandiera del Galles. Conosciuta anche con il suo nome gallese ‘Y Draig Goch’ (ovvero il Dragone Rosso), questa bandiera sfoggia appunto un drago scarlatto che si staglia su uno sfondo bianco e verde. Seppure esistente da molto tempo, questo stendardo divenne una bandiera ufficiale solamente nel 1959.

Come con qualsiasi simbolo antico, l’aspetto del drago è stato adattato e modificato nel corso degli anni, e quindi esistono diverse varianti.

L’attuale bandiera fu adottata ufficialmente nel 1959 e si basa su un vecchio distintivo reale usato dai re e dalle regine britannici fin dai tempi di Tudor. Il drago rosso stesso è stato associato al Galles per secoli e, come tale, si afferma che la bandiera sia la più antica bandiera nazionale ancora in uso.

I colori bianco e verde che puoi vedere sulla bandiera sono quelli ufficialmente usati dalla casata dei Tudor. I Tudor furono una dinastia reale di orgini gallesi che prese il potere nel Regno di Inghilterra per 120 anni, più precisamente dal 1485 al 1603.

Il dragone rosso, invece, si suppone affondi le sue origini nell’epoca dell’Impero Romano, tempo nel quale questa effige iniziò a circolare. I guerrieri gallesi erano soliti a usare questo stendardo in guerra e perciò si tratta di un simbolo tipicamente gallese fin dal V secolo.

La figura del drago si ritrova anche nelle leggende gallesi che narrano della lotta fra un drago rosso e un malvagio drago bianco. Si dice che i ruggiti emessi dalle due creature mentre combattevano potessero addirittura rendere sterili chi aveva la sfortuna di udirli.

Per porre rimedio a questo problema, il re della Gran Bretagna Llud e suo fratello Llefelys scavarono una profondissima fossa al centro dell’isola, e la riempirono con un liquido in grado di stordire i draghi quando essi l’avessero bevuto.  Le due creature caddero nel tranello e vennero catturate, rimanendo poi prigioniere per molti secoli.

Passarono gli anni e un nuovo re, chiamato Vortigen, scoprì l’esistenza dei due draghi notando come il nuovo, grande castello che aveva fatto costruire tremasse continuamente. Con l’aiuto del mago Merlino, il re liberò i due dragoni. Essi ripresero il loro combattimento fino a che il drago rosso sconfisse il bianco, divenendo così il simbolo della bandiera Gallese.

Sebbene parte integrante del Regno Unito, il Galles non è rappresentato sulla bandiera nazionale, o Union Flag , più popolarmente conosciuta come Union Jack.

Bandiera della Scozia

bandiera della Scozia
La bandiera della Scozia

Conosciuta anche con il nome gaelico di Saltire o Croce di Sant’Andrea, la bandiera scozzese è la terza bandiera presente nel Regno Unito di cui ci apprestiamo a parlare.

Questo stendardo raffigura una croce bianca a x su sfondo azzurro. La croce è così chiamata perché proprio Sant’Andrea, poi nominato patrono della Scozia, fu martirizzato su una croce di questo tipo.

Secono la tradizione, la nascita di questa bandiera risale a una battaglia avvenuta nel IX secolo tra inglesi e scozzesi. Pare che grazie all’intervento di Sant’Andrea gli scozzesi riuscirono a vincere la guerra e a conquistare proprio la Scozia. Le leggende parlano di questa vittoria come di un intervento divino, poichè i soldati scozzesi, durante la battaglia, videro stagliarsi contro il cielo azzurro una grande croce bianca, lo stesso tipo di croce dove il santo fu martirizzato.

Nonostante questa leggenda sia molto antica, le prime tracce storiche possono essere trovare a partire dall’anno 1385. Il Parlamento scozzese, per l’appunto, decretò proprio in quel periodo che i soldati dovessero indossare il saltaire come loro segno distintivo.

I più antichi manufatti con questa bandiera risalgono al XVI secolo, periodo nel quale il saltaire divenne la bandiera nazionale scozzese. Questo nuovo stendardo rimpiazzò la bandiera precedente che aveva come simbolo il Leone Rampante dei sovrani discendenti dalla dinastia giacobita.

seconda bandiera della Scozia
La seconda bandiera della Scozia

Il colore azzurro della bandiera non è sempre stato della medesima tonalità.

Anzi, è passato dall’azzurro chiaro all’azzurro mare. Si dovette attendere il 2003 perché il Governo Scozzese decidesse di regolamentare la questione, scegliendo come colore ufficiale l’azzurro cobalto (Pantone 300).

La prima volta che questa bandiera venne issata fu nel 1512, facendo così diventare questa bandiera una delle più antiche tutt’ora in uso nel mondo.

Che bandiera si usa nell’Irlanda del Nord?

bandiera irlanda del nord
La bandiera dell’Irlanda del Nord con la croce di San Patrizio

Parliamo ora della quarta bandiera usata nel Regno Unito, ovvero la bandiera dell’Irlanda del Nord. Questa è la bandiera del santo patrono d’Irlanda, ovvero San Patrizio.

Essa raffigura una croce rossa che si staglia su uno sfondo bianco. Questa insegna viene usata nelle fila dell’Ordine di San Patrizio fin dal 1783, e odiernamanete viene usata soprattutto dal Governo Britannico.

Tra tutte le bandiere che il territorio irlandese può vantare, la Croce di San Patrizio è certamente quella più antica. Appare ufficialmente fin dal XVI secolo. Per esempio, la si può trovare nello stemma del Trinity College, e anche sugli scudi di varie casate irlandesi nonché negli stemmi araldici del Duca di Leinster.

L’Irlanda del Nord può vantare la presenza anche di un’altra bandiera. Questa seconda bandiera, però non è adibita a un uso ufficiale. Stiamo parlando della bandiera della Croce inglese di San Giorgio. Al centro della bandiera puoi vedere una stella a sei punte, così come sei sono le contee che compongono il territorio dell’Irlanda del Nord. La mano rossa dell’Ulster, la storica provincia irlandese, si erge al centro della stella, sotto il disegno della Corona Imperiale del Regno Unito. Questi simboli vogliono raffigurare la lealtà alla casata reale britannica.

La bandiera del Regno Unito - La Union Jack 1
La bandiera dell’Irlanda del Nord con la croce di San Giorgio

Ufficialmente, questa bandiera venne usata solamente dal 1953 al 1972, fino a che il Parlamento dell’Irlanda del Nord non venne sciolto e lo stendardo perse la sua funzione rappresentativa ufficiale.

Quale bandiera usa il Regno Unito?

La bandiera del Regno Unito - La Union Jack 2
La Union Jack, la bandiera del Regno Unito

Eccoci arrivati all’ultima delle bandiere del Regno Unito. Per quanto questa badiera sia l’ultima nel nostro elenco, è certamente la prima in quanto a fama.

Qual è, però, il nome di questa famosa bandiera? Il suo nome ufficiale è bandiera del Regno Unito della Gran Bretagna e Irlanda del Nord.  Ovviamente è anche conosciuta come bandiera dell’Unione o Union Flag. Tuttavia, la maggioranza delle persone la conoscono come Union Jack.

L’attuale disegno che la bandiera esibisce è stato creato nel 1801, dopo la fusione dell’Irlanda con la Gran Bretagna. Il disegno raffigurato è il risultato dell’assemblamento delle croci simbolo dei diversi patroni della nazione. Ricordiamolo brevemente: stiamo parlando di  San Giorgio, patrono d’Inghilterra, Sant’Andrea, il patrono della Scozia, e San Patrizio, patrono d’Irlanda.

In altre parole, la bandiera attuale altro non è che il risultato delle diverse bandiere delle tre nazioni che formano il Regno Unito, combinate fra di loro.

Senza la croce irlandese, arrivata successivamente come detto, la bandiera è stata in circolazione fin dal 1603. Nella parte centrale capeggia la croce di San Giorgio, che è a sua volta circondata da una più grande crose bianca su sfondo azzurro. La croce bianca a forma di x altri non è che la croce di Sant’Andrea, a cui nel 1801 è stata integrata quella di San Patrizio.

Noterai che l’unica bandiera che non appare in quella del Regno Unito è quella del Galles. Questo perché quando la Union Jack venne creata, il Galles risultava già parte del Regno Unito da tempo.

La storia della Bandiera britannica e della bandiera del Regno Unito

La prima forma della bandiera della Gran Bretagna, sviluppata nel 1606 e utilizzata durante i regni di Giacomo I (1603-25) e Carlo I (1625-49), era l’unione di due emblemi, la bandiera inglese (la classica bandiera bianca con croce rossa), e la bandiera scozzeze, mostrava la croce rossa dell’Inghilterra sovrapposta alla croce bianca della Scozia, con il campo blu di quest’ultima (vedi immagine sotto). Poiché in araldica un rosso su campo blu non è considerato ammissibile, la croce rossa doveva essere bordata di bianco.

bandiera del regno unito antica
Union Flag (1606-1801), in cui sono combinati la croce bianca di Sant’Andrea (per la Scozia) e la croce rosso-bianca di San Giorgio (la bandiera inglese).

Durante il periodo del Commonwealth e del Protettorato (1649-60), l’arpa irlandese fu incorporata nell’Unione Jack, ma la bandiera riprende la sua forma originale sulla Restaurazione di Carlo II nel 1660.

bandiera del regno unito commonweakth

Al fine di incorporare la Croce di San Patrizio (una croce diagonale rossa su bianco) pur conservando le singole entità delle tre croci, i consiglieri araldici del sovrano trovarono una soluzione elegante. La croce bianca esistente di Sant’Andrea venne divisa in diagonale, per evitare che la croce rossa toccasse lo sfondo blu, che sarebbe contrario alla legge araldica, alla croce rossa è stata aggiunto un bordo stretto di colore bianco. Al centro, una bordatura bianca separava anche la Croce di San Patrizio dalla Croce rossa di San Giorgio.

bandiera del regno unito
La Bandiera del Regno Unito

L’immagine qui sotto rende l’idea dell’unione delle tre bandiere che formano un’unica Bandiera transnazionale unificata.

bandiera del regno unito gif

L’Union Jack è la più importante di tutte le bandiere della Gran Bretagna. In alcuni usi militari, navali, reali e di altro tipo, l’Union Jack può essere incorporata in un’altra bandiera. Ad esempio, forma il cantone sia della British Blue Ensign che della British Red Ensign. Fa parte delle bandiere di nazioni del Commonwealth come Australia , Nuova Zelanda e Tuvalu, così come dello stato americano delle Hawaii , degli stati australiani ( Nuovo Galles del Sud , Queensland , Australia meridionale , Tasmania , Victoria e Australia occidentale) e tre province canadesi ( British Columbia , Manitoba e Ontario ).

Qui di seguito alcuni esempi di bandiera del Regno Unito e Bandiere del Commonwealth.


Alcune Curiosità Sulla Bandiera del Regno Unito

1. Il nome corretto della bandiera del Regno Unito è Union FlagUnion Jack dovrebbe essere usato solo ed esclusivamente in ambito marittimo.

2. Il Galles non è rappresentato nella bandiera del Regno Unito poichè era già un territorio facente parte dell’Inghilterra quando la bandiera nacque.

3. L’Irlanda del Nord e la Scozia vantano una seconda bandiera, ma non si tratta di una bandiera ufficiale.

4. La bandiera non è simmetrica, perchè è stata pensata per essere innalzata in maniera corretta. Ecco perchè la linea rossa della Croce di  San Patrizio ha un maggior spazio bianco nella porzione superiore rispetto a quella inferiore.

5. La bandiera è anche stata accorpata ad altre bandiere, poichè non dobbiamo dimenticare che il Regno Unito è stato una potenza coloniale. Ben 20 Paesi hanno riferimenti a questa bandiera nelle loro (Australia, Isole Fiji, Tuvalu…)

6. Inoltre, la bandiera del RegnoUnito può essere trovata studiando le bandiere locali delle ex colonie (Ontario o Manitoba in Canada o Tauton e Baton Rouge in EE.UU.).

7. La bandiera hawaiana è un incrocio ottenuto mischiando la bandiera EE.UU. e quella del Regno Unito, poichè le Hawaii funsero da ponte fra i due paesi.

8. Il suo aspetto, ha fatto sì che musicisti come i Sex Pistols, le Spice Girls, i Queen, The Who o gli Iron Miden usassero questa bandiera nei loro prodotti.

9. E sempre grazie al suo riconoscibilissimo aspetto, e per le scarse regole che ne regolamentano un eventuale utilizzo, la bandiera del Regno Unito è stata riprodotta su una gran quantità di oggetti in tutte le parti del mondo.


Previous

Harry Potter Studios a Londra

Science Museum – Il museo della scienza di Londra

Next

Lascia un commento

Utilizziamo cookie tecnici necessari per il funzionamento del sito web e cookie di profilazione di terze parti, per offrirti un’esperienza personalizzata. Per maggiori informazioni sui cookie che installiamo puoi consultare la nostra cookie policy.
Puoi scegliere se accettare o negare il consenso all’installazione dei cookie di profilazione.

Cliccando sul tasto Accetta, acconsenti all’uso di questi cookie.