Mangiare fichi d’india fa bene? Ecco la risposta

Le proprietà salutari del fico d’India le conosciamo da migliaia e migliaia di anni già dal tempo degli Aztechi, che ne consumavano perfino le pale e lo consideravano una vera e propria “pianta sacra”. Le ultime ricerche scientifiche hanno inoltre confermato che i suoi frutti sono dei considerati dei “super-cibi”, ovvero degli alimenti e delle medicine al tempo stesso. Ma andiamo adesso a conoscere uno per uno i suoi benefici.

Intanto è il caso di dire che i fichi d’india reidratano e rivitalizzano e questo grazie al loro contenuto di amminoacidi essenziali, di Vitamina A e di altre vitamine del gruppo B, vitamina C e perfino sali minerali che costituiscono una fonte naturale di vitalità. Essi risultano essere ideali come spuntini per recuperare le energie fisiche e mentali, per gli sportivi ed anche per chi sta attraversando periodi di stress o di convalescenza.

I fichi d’india possono anche migliorare i processi digestivi e le fibre contenute aiutano a regolarizzare l’attività digestiva, rigenerando la flora batterica e prevenendo anche dei disturbi gastrointestinali. Essi riescono anche ad abbassare i livelli del colesterolo cattivo ed è stato proprio dimostrato che il suo consumo abituale della polpa possa esercitare una vera riduzione significativa del colesterolo cattivo denominato anche LDL.

Mangiare i fichi d’india fa bene?

Questi deliziosi frutti riescono anche a mantenere sane le ossa e i denti grazie all’apporto significativo di calcio ma non è finita qui perché stimolano perfettamente anche il sistema immunitario. Basti pensare che un singolo frutto contiene più di 1/3 di tutto il fabbisogno giornaliero di vitamina C, che svolge un ruolo importante nella produzione dei globuli bianchi, agendo potentemente come antiossidante naturale e stimolando perfettamente le difese immunitarie.

Un altro effetto benefico dei fichi d’india è che aiutano a perdere peso apportando poche calorie ed essendo anche privi di grassi, in quanto sono ideali per chi segue una dieta dimagrante o semplicemente per chi vuole mantenersi bene in forma senza dover per forza rinunciare ad un frutto nutriente e sano. E non finisce mica qui perché i fichi d’india proteggono anche la salute della pelle e degli occhi riuscendo a mantenere l’integrità dei tessuti che ricoprono l’apparato digestivo, respiratorio e perfino urinario.

Infine possiamo dire che grazie a questi frutti diminuisce il rischio di diabete e questo è stato rilevato da alcune ricerche condotte in cui è stato studiato che l’assunzione di fichi d’India provoca un notevole abbassamento dei valori di glicemia nel sangue, rappresentando quindi un aiuto più che valido per chi soffre di questa patologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cambia impostazioni privacy