Bere un caffè dopo pranzo fa bene? Ecco la risposta

Beh diciamo che sono tante le ricerche che vedono come protagonista indiscusso la gustosa bevanda più amata al mondo: il caffè. La maggior parte delle persone che conosciamo consumano il caffè dopo pranzo, specie dopo un pranzo abbondante, cercando un aiuto nella caffeina per non addormentarsi per poter tornare a lavorare con una nuova energia. Ma quali sono i benefici che ha il caffè dopo pranzo? E quali sono le controindicazioni?

La componente nutrizionale del caffè più conosciuta è sicuramente la caffeina e, proprio questa, ha importanti caratteristiche che danno molteplici benefici se bevuto dopo i pasti: esso ha un effetto stimolatorio sulla secrezione gastrica ed anche su quella biliare che lo rende perfetto per l’assunzione dopo un pasto, visto che pare che riesca a facilitare la digestione.

Il caffè, però, ha anche un effetto tonico e stimolatorio sulla funzionalità cardiaca e nervosa e proprio per questo le persone ne apprezzano l’effetto energetico in seguito ad un pranzo, specie quando si deve tornare al lavoro e si ha bisogno di nuove energie. Oltre a questo ha anche un effetto lipolitico cioè che va a stimolare l’utilizzo dei grassi a scopo energetico e la termogenesi, aumentando addirittura la quantità di calorie bruciate.

Si può bere il caffè dopo pranzo?

Oltre alla caffeina, nel caffè sono anche contenute molte altre sostanze e sono state isolate delle componenti che hanno proprietà antiossidanti ed anche antinfiammatorie. Per di più, dopo una ricerca fatta in Giappone che riguarda i benefici del caffè dopo il pasto, è stato confermato anche il suo potenziale.

Il risultato è stato che in 19 soggetti sani sono stati dati dei pasti e subito dopo, solo ad alcuni, una bevanda contenente 365 mg di acido cloro genico, cioè ricca di polifenoli del caffè. Attraverso questo test a cui questi uomini sono stati sottoposti, è stato riscontrato che la bevanda a base di polifenoli ha permesso una dilatazione dei vasi sanguigni andando a migliorarne la funzionalità aumentando inoltre i livelli dell’ormone che regola l’appetito.

I ricercatori consigliano inoltre l’assunzione di caffè dopo i pasti dato che va a diminuire lo stress ossidativo anche nei soggetti che sono in buona salute. Ma quindi che cosa è meglio fare? La risposta è molto semplice: bere il caffè dopo pranzo può aiutare nel processo di digestione e, grazie alla caffeina, potrà dare sicuramente un po’ di energia. Ma, quando si parla di un pasto abbondante sarebbe il caso di rimandare la pausa caffè a fine digestione in modo da evitare di affaticare il corpo.

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy