Indovinello difficile: ho i denti, proteggo la casa ma non mordo. Chi sono?

Costituisce una forma di enigma mentale sempre molto diffuso e comune da parte della popolazione in senso generale, l’indovinello che riesce ad essere applicativo ed efficace non solo tra i più giovani ma in generale acquisendo una forma di comprensibilità elevata, se ben concepito ed evidenziato. Un indovinello difficile risulta essere, se strutturato in modo esclusivamente grammaticale, come questo.

L’indovinello di oggi è infatti estremamente comprensibile da tutti perchè fa ricorso a qualcosa, che può essere un’idea o un oggetto effettivo in grado essere tutte le descrizioni evidenziate nel titolo in apertura.

Cos’è che ha i denti, protegge la casa ma non morde? La ricerca della risposta giusta è ovviamente parte della sfida stessa.

Indovinello difficile: ho i denti, proteggo la casa ma non mordo. Chi sono?

E’ stato da tempo dimostrato che l’attività riesce ad essere assolutamente importante ed è proprio durante la ricerca della soluzione di un enigma, che la nostra mente appare più attiva ed in grado di evidenziare le proprie peculiarità ma anche raggiungere limiti che magari non raggiungeva da tempo. Non è un caso che chi è abituato a risolvere enigmi può avere una memoria più attiva, ma anche una capacità cognitiva più importante in senso effettivo quanto ampio. La capacità mentale infatti viene considerata quasi alla pari di un muscolo quindi per aumentarne l’operatività bisogna tenere il tutto ben allenato ed “oliato”. Lo sviluppo mentale sicuramente passa anche attraverso le azioni diverse da quelle della solita routine.

Per comprendere l’indovinello di oggi è sufficiente ridurre le risposte possibili, utilizzando la logica, c’è chi ci “arriva” dopo. In media una mente allenata impiega circa 1 minuto e mezzo per giungere alla risposta giusta. Di quale si tratta?

La chiave, che è l’oggetto che unicamente racchiude i concetti, dal punto di vista tradizionale ha effettivamente i “denti”, che corrispondono alle tradizionali scalanature impiegate per essere riconosciute della porta, “protegge” la casa perchè ne preclude l’accesso e ovviamente pur avendo i “denti” non morde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cambia impostazioni privacy