Indovinello di oggi: chi la produce non la usa e chi la usa non la vende. Cos’è?

Il mondo degli indovinelli non è mai formalmente “fermo” ma ad ogni intuizione, causata da una forma di fantasia che si applica ad un contesto, vi è la ricerca di sviluppare una frase o un racconto che è sufficientemente semplice nella sua comprensione ma anche complesso il giusto in modo tale da conferire un senso di sfida come, si spera, questo possa avvenire con l’indovinello di oggi.

Strutturato come una frase, che ha la concezione e l’idea di base di portare al ragionamento, può essere risolto in pochi attimi ma può anche richiedere diversi minuti.

Tutto dipende dalla capacità mentale ma anche dalla “voglia” che ha la singola mente di chi legge e di chi è in grado di comprenderne l’essenza. Qual è la risposta giusta?

Indovinello di oggi: chi la produce non la usa e chi la usa non la vende. Cos’è?

indovinello di oggi

L’indovinello ha fatto parte della storia umana fin dall’antichità, ed in qualche modo è nato con il famoso enigma della Sfinge, considerato il primissimo indovinello in assoluto, “decifrato” secondo la leggenda di Edipo, che in questo modo portò la sfinge, una mostruosa creatura che si cibava degli abitanti della città, addirittura a suicidarsi.

Anche la lingua italiana nella versione “volgare” è stata strutturata per la prima volta in un antico testo noto proprio come indovinello Veronese o Di Verona.

In questo caso ovviamente la risposta è molto più sintetica, parlando di quello odierno. Cosa può essere qualcosa che viene prodotto ma non dall’utilizzatore e l’utilizzatore non può fisicamente venderla?

Il campo è in realtà molto ristretto. Sai trovare la risposta giusta?

La bara! Strumento “macabro” ma assolutamente necessario per trovare l’eterno riposo in maniera tradizionale, ed è ovviamente concepita da persone che non la utilizzeranno direttamente, data la funzione dell’oggetto. E chi si trova ad utilizzarla ovviamente non potrà venderla, per ovvie ragioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cambia impostazioni privacy