Aguzza la vista: riesci a trovare il volto femminile in 10 secondi?

La tipologia di giochi di abilità che fanno ricorso alla nostra natura istintiva sono naturalmente quelli più semplici da comprendere ma non necessariamente i più “facili” da districare in senso assoluto, tanto dipende dalla nostra diretta abilità di comprendere un vero e proprio “esercizio” per la mente. E’ qualcosa che da sempre configura un’ampia serie di esercizi per la mente, come anche i tradizionali “Aguzza la vista” che porta l’osservatore di turno a dover districare alcune forme di dettaglio in immagini precise.

E’ anche il caso dell’immagine odierna, concepita in un bianco e nero evidente, che evidenzia una figura di un contadino con tanto di background tipico rurale.

In questa figura l’intento non è solo quello di trovare qualcosa di particolare e definito (si tratta di un volto di donna) ma anche di riuscire a farlo entro un tempo limite. Buona parte di chi ne fa ricorso non riesce a “vedere” il volto ne primi 10 secondi.

Aguzza la vista: riesci a trovare il volto femminile in 10 secondi?

E’ quindi una forma di funzionamento che fa ricorso esclusivamente alla nostra abilità nel notare dettagli ma in alcuni casi non è necessario un allenamento intensivo di tipo mentale ma è sufficiente la capacità in termini di efficienza di notare dettagli e non va esclusa neanche la fortuna.

Ogni mente percepisce alcuni dettagli prima di altri, dando la priorità naturale, e costituisce qualcosa di profondamente impulsivo ed istintivo allo stesso modo. Ecco perchè dal punto di vista della probabilità ogniuno segue una forma di logica.

L’immagine è questa. La testa femminile può anche nascondersi dove meno siamo pronti a “posare lo sguardo” in senso generale.

Come detto, ci sarà sicuramente qualcuno che una volta approcciata l’immagine l’avrà trovata quasi immediatamente, in quanto come ogni forma di struttura grafica di questo tipo si tratta di “non vedere” cose che sono in realtà sotto il nostro naso. L’hai trovata?


Per “vederla” più facilmente è sufficiente capovolgere l’immagine: la testa femminile si trova tra il forcone ed il fianco del contadino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cambia impostazioni privacy