Sai risolvere l’indovinello dell’anno bisestile? Solo il 2% trova la risposta giusta

Nel mondo degli indovinelli è difficile corrispondere un vero e proprio tipo di “limite” dal punto di vista dell’utilizzo degli stessi, ed anche il concetto dell’enigma semplificato nella sua struttura risulta essere qualcosa di altamente “democratico” in quanto la maggior parte di questi può essere risolto e quindi “decifrato” anche da parte di chi non è propriamente smaliziato o particolarmente quanto culturalmente sopra la media. L’indovinello dell’anno bisestile è un mix tra un enigma logico e matematico, e può essere risolto con un ragionamento effettivo non troppo prolungato.

Nonostante ciò la stragrande maggioranza delle persone tende a dare la risposta sbagliata e questo ha portato questo piccolo enigma ad essere relativamente complicato almeno nei risultati finali.

Solo una piccola percentuale infatti conferisce la giusta risposta che viene quindi evidenziata solo in alcuni casi. Ma qual è l’indovinello dell’anno bisestile?

Sai risolvere l’indovinello dell’anno bisestile? Solo il 2% trova la risposta giusta

L’indovinello infatti viene quasi sempre corrisposto in una forma singola, spesso una frase o comunque un concetto applicabile e riconoscibile sia in forma scritta che orale. Quando sono presenti i numeri però è spesso la condizione scritta quella preferibile, se si vuole avere un quesito chiaro e semplice da capire. Essendo un indovinello è anche importante fare molta attenzione al “come” questo viene effettivamente portato al lettore di turno.

L’indovinello dell’anno bisestile ovviamente fa riferimento ad un antico errore concepito in tempi antichi durante la necessità di stipulare un calendario che vede ogni 4 anni la necessità di allungare di un giorno, l’anno solare che viene allungato proprio durante l’ultimo giorno di febbraio che diventa così di 29 e non di 28 giorni.

L’enigma è il seguente:

Gianluca il 28 febbraio va a letto alle 8 di sera, e prima di farlo “setta” la sveglia così da alzarsi così da svegliarsi alle 9. Considerando che non farà pause di sonno, quante ore dormirà?


Come detto la risposta può essere celata in vari termini effettivi, e non è così banale: molti sono pronti a sviluppare calcoli specifici. Qual è la risposta giusta?


La risposta è legata ad una forma di “inganno” dell’indovinello: l’anno bisestile è una sorta di “distrazione” in quanto Gianluca dormirà solo un’ora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cambia impostazioni privacy