Soggiorno: come arredarlo al meglio

Il soggiorno è un importante ambiente della casa, perché generalmente è la zona in cui si trascorre la maggior parte della giornata, specialmente se è anche adibito a sala da pranzo/cena. Per quanto riguarda l’arredo, è possibile considerare alcuni importanti suggerimenti, per evitare errori e per ottenere un magnifico effetto.

Soggiorno: prima di tutto la scelto dello stile o degli stili

Arredare il soggiorno richiede prima di tutto di scegliere lo stile che piace di più. In realtà, all’interno di un ambiente, è possibile anche inserire caratteristiche che fanno parte di più linee d’arredo diverse. Specialmente nella camera da pranzo è possibile optare per questo misto, perché si crea un effetto estetico bello da vedere.

Allo stesso tempo però, se proprio si decide di unire più stili, è bene prestare attenzione a non esagerare. Per evitare questo, sarebbe meglio informarsi in maniera dettagliata sugli elementi che caratterizzano ogni tipo di arredamento.

Scegliere bene significa valutare non solo il proprio gusto, ma tenere in considerazione anche altri fattori importanti, come ad esempio le dimensioni dell’ambiente. Se quest’ultimo è piccolo, di certo sarà inutile esagerare con l’accumulo di mobili, ma meglio optare per un’alternativa che sia minimalista e funzionale, come ad esempio lo stile moderno.

Errori da evitare

Proprio il già citato accumulo deve essere evitato, perché è importante non solo pensare al lato estetico, ma anche alla comodità e alla libertà di movimento che si dovrà avere in casa. Soggiorni piccoli possono essere arredati con mobili che hanno diverse funzioni.

Per fare un esempio, un tavolo allungabile, ma anche una libreria a muro, un’angoliera che può diventare la soluzione ideale per contenere soprammobili, ma nello stesso tempo riempire uno spazio che rischiava di sembrare vuoto, e così via. Ulteriore errore è la scarsa illuminazione. Sarebbe bene optare sempre per un’alternativa che sia il più possibile naturale, ma se questo non è possibile, allora si dovrà pensare a come sistemare al meglio lampade. In più un altro possibile sbaglio consiste nella scelta dei colori, aspetto che merita un breve approfondimento.

Le tonalità

Anche in questo caso può esserci un mix, ma pure qui non si deve incorrere nel rischio di esagerare. Sì a tonalità sgargianti, se si preferiscono, ma dipende anche dallo stile che si adotta. Sì a colorazioni neutre di mobili ed elementi decorativi e sì al misto di più sfumature, sempre cercando di evitare effetti ottici che poi possono infastidire e stancare, con il passare del tempo. In più si può anche optare per tovaglie colorate che ovviamente ogni tanto si possono cambiare, così come coperte da sistemare sui divani, cuscini colorati che è possibile spostare da una parte all’altra della casa, a seconda del periodo e dei propri gusti, e così via.

Gli elementi decorativi

Quadri, specchi, ma anche piantine finte o vere, libri, oggetti particolari di qualsiasi materiale: sono queste le decorazioni più comuni che possono comparire nei soggiorni. Nello stesso tempo, nulla vieta di sbizzarrirsi come più si desidera, ovviamente. Tra l’altro, tenendo conto di tutti gli aspetti indicati, sarà possibile realizzare un arredo per la propria sala da pranzo davvero unico!

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy