Arredo interni: alcuni errori da non commettere

Un ottimo arredo interni può essere ottenuto prestando attenzione a molti dettagli, ma soprattutto evitando di commettere certi errori, proprio come quelli descritti di seguito.

Arredo interni: gli errori più gravi

Per un arredo interni ideale si possono seguire diversi suggerimenti. Prima di tutto si deve considerare che molto dipende dal tipo di stanza da dover arredare. Quello che può andare bene per un soggiorno, non è detto che poi sia idoneo anche per una cucina o magari per un bagno o altri ambienti della casa.

Lo stesso discorso in realtà può valere anche per le stanze/sale presenti in un ufficio, nonché quelle di qualsiasi altro ambiente frequentato, come ad esempio anche un locale. Per tutti questi luoghi, un errore grave sarebbe quello di sistemare un numero eccessivo di mobili, senza rispettare lo spazio, né garantire la libertà di movimento.

Oltre che essere pericoloso, questo poi può risultare anche molto scomodo. Per questo, meglio evitare proprio un accumulo eccessivo. Piuttosto, meglio un mobilio di ridotte dimensioni e che magari sia anche funzionale. Questo però non è tutto.

Altri possibili sbagli

Unire gli stili diversi tra loro va benissimo, anche perché a volte i contrasti possono generare effetti molto belli da vedere. Per esempio può andare bene, in alcune occasioni, l’accostamento di un arredo classico con uno che riprende le linee stilistiche moderne. In questo modo si avrà un risultato originale.

Troppi accostamenti però possono stancare e lo stesso discorso si può applicare alle tonalità. Sono ottimali anche tante sfumature, ma non troppe e allo stesso tempo pure contrastanti tra loro. Meglio qualche accostamento particolare, magari anche tra colori caldi e freddi, ma niente esagerazione.

I consigli principali

Specialmente in un ambiente domestico, ma anche per un arredo di un ufficio, sarebbe bene puntare su mobili abbastanza leggeri, o magari che si possono spostare facilmente. Alcuni, ad esempio, presentano una base dotata di rotelline, proprio per essere spostati facilmente.

Questo potrebbe garantire una pulizia molto rapida del pavimento. Per essere sicuri di pulire al meglio poi si può evitare il già citato accumulo. In più, con pochi elementi decorativi, si avrà modo di ammirare al meglio gli oggetti sistemati, che non spiccherebbero, qualora ce ne fossero troppi in giro o come soprammobili. Anche le pareti andrebbero lasciate quanto più libere possibili. Se poi si mantengono bianche, senza nemmeno carta da parati, o magari se si punta a una molto delicata, ecco che questo potrebbe pure fornire un tocco più lucente all’ambiente.

Gli errori sull’illuminazione

Sarebbe ideale avere un ambiente interni arricchito da luce naturale. Per far sì che ne entri quanta più possibile dalle finestre, si può scegliere un tendaggio dal materiale leggero e che non presenti colorazioni scure. In più è opportuno non sistemare troppe decorazioni su davanzali interni e presenti nei pressi di finestre. Anche le pareti che costeggiano una finestra andrebbero lasciate libere, perché alcuni elementi decorativi poi potrebbero ostacolare la diffusione della luce proveniente dall’esterno. Quando però si deve optare per lampade artificiali, sarà bene sistemarle in maniera strategica, in modo che non ingombrino e che allo stesso tempo illuminino piani di lavoro o da lettura. Evitando di commettere gli errori descritti, sarà possibile ottenere un arredo degli ambienti interni ideale.

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy