Social: consigli utili per distaccarsene, quando si esagera

Tra i consigli utili per distaccarsi dai social quando si esagera, vi è quello di stabilire degli “orari-limite” a cui fare riferimento, che dovranno essere anche abbastanza distanziati tra di loro, e che consentiranno di scandire i tempi in cui si navigherà su queste piattaforme presenti in rete, o applicazioni, e quelli in cui invece sarà bene dedicarsi ad altre attività, lontane dalla tecnologia.

Social: consigli utili per staccarsene

Ci sono diversi suggerimenti utili per distaccarsi dai social, quando si esagera. Prima di indicarli, è bene pensare che quando si trascorre troppo tempo navigando in rete e restando connessi tramite telefono, PC o altri dispositivi, non va bene.

Specialmente se questo poi dovesse spingere la persona a non compiere i propri doveri, come progetti di lavoro e/o di studio o altro, ecco che si può rischiare persino di diventare dipendenti da queste piattaforme. Se fosse così, è bene sempre rivolgersi a dei professionisti del campo, per risolvere al meglio la problematica. Per prevenire, sarebbe ideale puntare sui propri interessi. Proprio questi ultimi infatti rappresentano la soluzione.

I propri interessi personali

Un rimedio importantissimo per staccarsi dal fatto di stare troppo tempo sui social sarebbe quello di puntare allo svolgimento dei propri hobby. Che si tratti di uno sport, di letture, ma anche di attività che richiedono una certa creatività, che stimolano la fantasia o che rientrano nel settore manuale va benissimo, purché garantiscano benessere fisico e mentale alla persona e purché appunto non le consentano di esagerare con l’uso dei social.

Ogni tanto può andare bene controllare le notifiche o comunque gli avvisi che arrivano proprio dalle piattaforme come Instagram, Facebook, ma farlo in maniera esagerata e continua è meglio di no, perché si rischia poi di perdere anche tempo prezioso che invece potrebbe essere dedicato a qualcosa di costruttivo, come un interesse che magari quella persona ha messo da parte da tempo.

Il trucco dell’orario

È bene stabilire degli orari precisi, anche parecchio distanti tra loro, che indicheranno quando poter navigare per qualche minuto in rete e chattare sui social e quando invece smettere. Ogni tanto va bene, ma sempre no. È questo quello che si dovrebbe sempre rispettare, per evitare di incorrere in esagerazioni.

Ci sono persino persone che scelgono di far suonare delle sveglie per rendersi conto che, fino a quando non sentiranno quel suono, non sarà possibile per loro toccare il proprio smartphone. È un modo per limitarsi, un modo per abituare la mente a contenersi.

Perché attirano tanto

Instagram, Facebook e altre applicazioni attirano molto la curiosità di diverse persone perché mettono in contatto con gli altri, consentono di condividere contenuti multimediali che poi vengono nuovamente condivisi. Questo potrebbe spingere molti a stare diverse ore sui social ma, come si diceva, se si esagera non va bene.

Specialmente i giovani passano parecchio tempo con i dispositivi tecnologici in mano, ma non tutti, ovviamente. L’ideale sarebbe sempre ritagliarsi momenti per praticare attività capaci di stimolare la fantasia e la creatività e che non abbiano a che fare sempre con la tecnologia. Questa è una delle soluzioni migliori.

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy