Vacanza per San Valentino: consigli utili

Non sono pochi coloro che hanno già prenotato una vacanza per San Valentino, ma non manca chi invece deve ancora organizzarsi e vuole partire. Di seguito alcuni consigli che possono rivelarsi utili per evitare di spendere troppo e per gestire lo stress.

Vacanza per San Valentino: controllare bene le alternative

Una vacanza per San Valentino può essere un ottimo modo per trascorrere uno splendido soggiorno con la propria metà. Ci sono però anche persone che partono da sole, per regalarsi un viaggio durante questo periodo, quindi non per forza per festeggiare il giorno degli innamorati.

Stesso discorso per chi organizza con gruppi di amici. Indipendentemente dal motivo, uno dei consigli per evitare di stressarsi, e soprattutto per non spendere troppo, è giocare d’anticipo. Se questo non è possibile e se si organizza qualcosa all’ultimo minuto, almeno sarà meglio concedersi un po’ di tempo per controllare bene tutte le alternative possibili.

Scegliere un albergo ben collegato con le attrattive da voler visitare può essere davvero utile, così come provare a delineare prima una lista di attrazioni da voler visitare. Va anche detto che, specialmente se si tratta di un breve soggiorno e se la destinazione non è troppo lontana, per risparmiare è anche possibile portare del cibo da casa.

Gestire lo stress del ritorno e non solo

Certamente chi organizza pensa a partire, ma meno al momento in cui tornerà. Dato che però San Valentino in realtà dura solo un giorno, chi organizza soggiorni in questo periodo, di solito non sta fuori casa per tanto tempo. Per questo, il ritorno potrebbe essere stressante perché il viaggio di andata e quello per tornare saranno abbastanza ravvicinati.

In più a tutto ciò potrebbe aggiungersi la stanchezza fisica per eventuali lunghe camminate, spostamenti con mezzi pubblici. Per questo, è meglio prevenire, altrimenti si rischia di tornare al ritmo abitudinario con un certo stress.

Per evitare, sarebbe ideale far sì che tra il viaggio di ritorno e il momento in cui si deve tornare a lavorare e/o studiare sia presente almeno un giorno di distanza. In più si sottolinea che si può provare stress pure per le elevate spese. Per questo è bene segnarle su un foglietto prestando attenzione a quelle inutili.

Le offerte

Certamente è bello poter partire il giorno di San Valentino, ma per chi punta al risparmio può esserci anche un’altra soluzione: organizzare dopo la festività in questione. Magari non è la stessa cosa per via della data diversa, ma di certo si risparmierà. Il 14 febbraio infatti i prezzi di hotel, spa, ma anche viaggi e tutto ciò che può essere collegato a locali, ristoranti, di sicuro sono più elevati, rispetto agli altri giorni. Dopo la festività invece il prezzo torna a essere “standard” in genere, ma non solo. Ci sarà anche meno affollamento per certi luoghi e per alcune destinazioni.

La meta giusta

Non serve andare lontanissimo per divertirsi e ci sono tantissimi posti in Italia da vedere, che magari si trovano anche vicini al luogo in cui si vive. In più c’è anche chi si accontenta di un soggiorno in qualche spa non lontana dalla propria abitazione, per regalarsi un momento in coppia divertente e rilassante. Per questo è importante pensare alla meta giusta con calma e con consapevolezza.

Lascia un commento