Covent Garden: cosa vedere e cosa fare

covent garden

Articolo aggiornato il

Fra le tappe obbligate quando si visita Londra, sicuramente va citato Covent Garden, uno dei quartieri più versatili dell’intera città. A Covent Garden si intrecciano il fascino della storia e del teatro, insieme al dinamismo dei nuovi musei e dei centri per lo shopping.
Qui qualche dritta per prendere confidenza con una delle zone più visitate di Londra.

Covent Garden: la storia

Il suo nome deriva dalla storpiatura di ‘Convent Garden’: a cavallo fra 1200 e 1300, il quartiere era infatti la sede dell’orto di un convento, poi espropriato da Enrico VIII. Il monarca ne fece in seguito uno dei centri principali per il commercio. Al di là degli aneddoti, la storia è radicata anche negli edifici del quartiere: dai giardini alla prima piazza residenziale di tutta Londra, fino ai teatri. La storia del teatro permea tutta Covent Garden, che ha visto gli inizi di Samuel Pepys e la nascita delle performance di strada.

I teatri a Covent Garden, Londra

Dall’opera, al balletto, al teatro; dai classici all’avanguardia. Nei teatri di Covent Garden trova spazio ogni genere di rappresentazione. Il quartiere è sede delle compagnie Royal Opera e Royal Ballet e conta circa una ventina di edifici teatrali al suo interno. Fra i teatri da non perdere a Covent Garden, la Royal Opera House, nella quale si sono esibiti i grandi del passato – Maria Callas e Luciano Pavarotti per citare un paio di esempi -, il Coliseum, il New London Theatre, l’Adelphi Theatre – punto di riferimento per il mondo del musical -, l’Ambassador, il Lyceum Theatre. Gli amanti del mistero sicuramente apprezzeranno il Drury Lane, famoso come uno dei teatri più infestati dai fantasmi.
Da segnalare anche la chiesa di San Paolo, famosa come ‘la chiesa degli attori’.

Covent Garden e l’arte di strada

Fra i negozi di Covent Garden e i suoi pub e ristoranti si esibiscono numerosi gli artisti e performers di strada. Musicisti e cantanti, attori, artisti circensi, giocolieri creano un’atmosfera davvero caratteristica in questo luogo dello shopping e del turismo.

covent garden artisti strada

Musei di Londra: Covent Garden

La cultura a Covent Garden non vive solo negli edifici storici e nei teatri, ma anche in diversi musei di spicco. Il quartiere è sede del più importante museo dei trasporti al mondo, il London Transport Museum e del London Film Museum; in zona si trovano anche il British Museum e la National Gallery. E, sempre in ambito artistico, sicuramente va citata l’innovativa Somerset House.

Shopping: i negozi di Covent Garden, Londra

Covent Garden è un quartiere ricco di cultura, ma, al di là della storia e del teatro, sono i negozi la vera attrattiva che la zona offre ai turisti a Londra. Le boutique e i negozi d’élite si mischiano ai negozietti della tradizione, fino agli store dei marchi più rappresentativi del mercato di oggi.

covent garden

I negozi da non perdere a Covent Garden

Da non perdere sicuramente Stanfords, storica attività di vendita mappe attiva dal 1901. D’altra parte, impossibile non citare l’Apple Store più grande di tutta Londra e del mondo intero. Jubilee Market è un altro dei must per lo shopping: innegabile, i negozi di Covent Garden offrono un’immensa varietà di proposte ai turisti e ai locali, ma il mercato del quartiere ha un sapore unico e autentico. Mentre il lunedì è l’antiquariato il protagonista di Jubilee Market, dal martedì al giovedì l’offerta si generalizza e il weekend torna a concentrarsi su un unico protagonista: l’handmade.

Pub e ristoranti a Covent Garden

La stessa varietà di proposte offerta dai negozi di Covent Garden si ritrova anche nei pub e nei ristoranti del quartiere. Accanto a capisaldi della tradizione quali il Lamb&Flag, storicamente legato alla figura di Charles Dickens, si possono trovare lounge bar ultra moderni e locali attenti al design e al gusto contemporaneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *