Tutto quello che c’è da sapere per guidare in Inghilterra.

|

Articolo aggiornato il 16 Ottobre 2020

Guidare in Inghilterra e camminare per le principali aree urbane inglesi come quelle di Londra o delle altre metropoli inglesi, può essere complicato. Il traffico è spesso rallentato a causa della congestione, specialmente durante le ore di punta che di solito sono le prime ore del mattino e il tardo pomeriggio a causa delle persone che si recano a lavoro.

Ma questo succede un po’ in tutto il mondo.

Ciò che invece differenzia per antonomasia la guida inglese da quella del resto del mondo (con qualche piccola eccezione come l’isola di Malta, ad esempio) è che la carreggiata da percorrere è sul lato sinistro della strada e il volante è sulla destra nelle auto, quindi bisogna prendere ulteriori precauzioni durante la guida, soprattutto imparare a guardare dal lato giusto negli incroci o nelle rotonde.

Guidare in Inghilterra con la patente italiana

guidare in inghilterra con la patente italiana

La possibilità di guidare in Inghilterra o nel resto del Regno Unito con la tua patente di guida straniera dipende da due fattori principali: la durata del tuo soggiorno e il paese in cui è stata rilasciata la patente.

I cittadini Europei, anche noi Italiani quindi, possono guidare nel Regno Unito con la loro patente europea (in corso di validitĂ ) fino al compimento dei 70 anni.

Guidare in Inghilterra – Sicurezza dei pedoni

guidare in inghilterra

Quando devi superare un incrocio o un attraversamento pedonale l’attenzione da prestare è doppia rispetto al resto d’Europa, non uscire senza guardare in entrambe le direzioni. Si verificano molti incidenti e spesso i pedoni (e i ciclisti) attraversano la strada ovunque e non solo agli incroci e sulle strisce pedonali designate. E data la guida a sinistra, il tuo occhio sarà abituato a guardare a destra, come fai in Italia, e questo può complicare ulteriormente la situazione.

Esistono due tipi di attraversamenti pedonali a Londra: zebra e pellicano. Il passaggio pedonale a zebra è il passaggio con le classiche strisce in bianco e nero standard (segnaletica orizzontale), con luci lampeggianti che invitano il pedone ad attraversare e le macchine a fermarsi.

Tuttavia, il trucco qui è sapere che i pedoni iniziano a camminare prima che le macchine si fermino – questo può essere un vero test per i tuoi nervi.
Il secondo tipo di attraversamento, l’incrocio del pellicano, è controllato da semafori (segnaletica verticale) che bloccano il traffico e sono presenti su strade più affollate.

Guidare in Inghilterra -Le rotonde inglesi

giuidare in inghilterra

Londra ha le sue famose rotatorie, che possono creare confusione anche fra i migliori piloti. Il galateo della rotonda inglese implica cedere al traffico proveniente dalla tua destra.

Anche agli inglesi piace complicare ulteriormente le cose con un sistema chiamato doppia rotonda. Si tratta fondamentalmente di una rotonda intorno a un’altra rotonda, e permette al traffico di entrare dalla prima a destra.

Emblematico è il caso della città di Swindon, dove gli urbanisti hanno installato una rotonda incredibilmente intricata (foto sopra). Ci sono sette rotonde in una, ed essa diventa ogni anno fucina di molti incidenti, soprattutto per chi non è inglese.

Strade e autostrade in Inghilterra

Le strade sono suddivise in quattro categorie:

  • Autostrade;
  • Strade di categoria A: strade a scorrimento veloce attraverso le aree urbane o le cittadine di campagna;
  • Strade B: strade secondarie;
  • Strade agricole e stradine.

Le strade di campagna sono spesso molto piccole, a volte con una sola corsia ma a doppio senso, e potrebbe essere necessario spostarsi per far passare un’altra macchina.

 guidare in inghilterra in autostrada

Le regole del parcheggio prevedono che se non ci sono linee segnate, di solito è possibile parcheggiare. Il parcheggio su una doppia linea gialla o lungo un marciapiede è illegale.

Se stai guidando un veicolo tra le 7:00 e le 18:00 dal lunedì al venerdì all’interno della zona di pedaggio, verrà applicato un costo di congestione, la London Congestion Charge. Il costo al giorno è di 11,50 sterline e può essere pagato online. Saprai se ti trovi nella zona di congestione, poiché ci sono i cartelli all’ingresso delle strade interessate. Se la tassa viene lasciata inevasa quando lasci il Paese, la multa sarà raddoppiata.

C’è un altro pedaggio da pagare se si guida sul lato est di Londra. Il pedaggio di Dartford Crossing il quale può anche essere pagato online in anticipo o entro 24 ore dopo l’attraversamento. Il costo è di £ 2,50 per auto.

Etichetta di guida locale e suggerimenti stradali

guidare in inghilterra

Ogni paese ha la sua etichetta di guida e l’Inghilterra non fa eccezione. Ecco i nostri migliori consigli per guidare come un cittadino locale.

Innanzitutto, a differenze dell’Europa continentale, oltremanica i clacson dovrebbero essere utilizzate solo quando il comportamento alla guida di un automobilista è davvero pericoloso. Qualsiasi suono prolungato è considerato ostile. L’uso di un clacson non è consentito nelle aree urbane tra le 23.30 e le 7.00.

In alternativa, impara a lampeggiare con le luci di emergenza per esprimere “grazie”, “prego” o “vai avanti”, a seconda della situazione.

E’ fondamentale consentire ai veicoli antincendio, della polizia e delle ambulanze di passare in sicurezza e legalmente. Continua a guidare fino a quando non trovi un posto per toglierti dal passaggio ma non fermarti in mezzo alla strada e non infrangere la legge con uscite avventate o in strade non consentite, se non richiesto da un ufficiale di polizia.

La polizia può multarti se guidi al di sotto della velocità richiesta. Se un ufficiale ritiene che la tua guida sia un rischio per gli altri utenti della strada, anche se stai guidando lentamente, puoi essere multato.

Non guidare troppo vicino al veicolo di fronte a te. Alcuni conducenti si sforzano di mantenere una distanza di sicurezza, legale e di frenata dietro l’auto davanti, molto piĂą pedissequamente che nel resto d’Europa.  

Previous

Airbnb a Londra – Sconto di 34 euro e consigli

Cosa vedere e cosa fare a Londra in un fine settimana?

Next

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione . Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante o proseguendo nella navigazione, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .