Hyde Park: tutte le attività da svolgere in uno dei più bei parchi di Londra

| |

Articolo aggiornato il

Uno dei luoghi di maggior interesse storico e culturale a Londra è decisamente Hyde Park. La sua bellezza non si riduce, però, a un mero interesse turistico. Hyde Park è obiettivamente uno dei più bei parchi di Londra e al suo interno sono tantissime le attività da poter svolgere.

Hyde Park – Cosa vedere e cosa fare

Londra è una delle città più verdi d’Europa. La struttura urbana ingloba migliaia di ettari di giardini ben curati, come soltanto gli inglesi sanno fare. Questi giardini fanno parte della storia stessa del Regno Unito e uno dei più rappresentativi e belli è sicuramente Hyde Park.

Se si vuole trascorrere una giornata all’area aperte, passeggiando in mezzo alla natura e non distanti dal centro cittadino, ma comunque immersi in un’atmosfera a dir poco bucolica, allora non si può non visitare Hyde Park, uno dei degli otto parchi reali.

Per raggiungere questa vasta zona verde si può procedere a piedi, partendo dalla stazione di King’s Cross (tre chilometri per quasi un’ora di strada); si può prendere il bus (sono tantissimi i numeri che passano da lì, fate prima a dare un’occhiata su internet); meglio ancora, si può prendere la metro (c’è proprio la fermata Hyde Park Corner).

Hyde Park è sempre aperto al pubblico, dal lunedì alla domenica, dalle cinque del mattino fino alla mezzanotte. Ovviamente, essendo una zona pubblica, non è necessario pagare un biglietto d’ingresso. Molte delle divertenti attività che si svolgono al suo interno, però, hanno un costo e, dunque, consigliamo a chiunque ci voglia andare di portarsi dietro qualche pound.

Le attività da poter fare all’interno del parco sono veramente tante ed è bene ricordarsene. Per esempio una di quelle più amate sia dai turisti che dai residenti è quella di girare in barca in un lago che si trova al centro del parco e si chiama Serpentine.

barca hyde park

Questo lago può essere definito come una bella oasi e che è abitata da una fauna acquatica ed è  anche molto variegata. Una delle caratteristiche peculiari del parco è rappresentata da un luogo che si chiama Speakers Corner, all’interno del quale una volta a settimana e soprattutto la domenica mattina, si riuniscono varie persone estrose ed eccentriche che discutono di vari argomenti e cioè politica, religione e tanto altro.

Questo luogo iniziò ad essere famoso già durante la seconda guerra mondiale perché era l ‘unico punto all’interno del quale si poteva parlare e difendere Hitler e allo stesso tempo si poteva attaccare Churchill. Ancora in questo momento le persone vanno per parlare e dibattere su qualunque tema e argomento, sempre rimanendo nel limite della legalità.

All’interno del parco si può anche andare in bici, passeggiare e anche rilassarsi prendendo il sole e pattinare o fare tanti altri sport che si possono fare all’aria aperta. Altre cose belle e interessanti da vedere sono un arco trionfale in marmo bianco, che si chiama Marble Arch e anche il Wellington Arch che venne costruito intorno al 1825, in onore del duca di Wellington e per celebrare la vittoria del Regno unito contro Napoleone.

Hyde Park: i tre eventi storici più importanti

Se pensiamo a quanto amore gli inglesi provino per i loro bei spazi verdi, non c’è da stupirsi se molta della storia della città di Londra si condensi e trovi il suo palcoscenico proprio nei grandi parchi e giardini. Uno dei più importanti, quindi, non soltanto per l’architettura urbana, ma anche da punto di vista storico, culturale e artistico, è Hyde Park.

Hyde Park: non il più grande parco di Londra (è al quattordicesimo posto con 253 ettari, mentre il primo è Richmond Park con 955 ettari), ma sicuramente il più rappresentativo. In origine, era una grande tenuta di proprietà del clero; poi sequestrata da Enrico VIII che ne fece la sua zona di caccia al cervo. Sono tantissimi gli eventi storici che hanno avuto luogo proprio in questo grande giardino pubblico, ma noi ve ne indichiamo giusto tre.

Grande Peste di Londra

Quasi cento mila persone morirono durante la grande epidemia di peste scoppiata a Londra nel 1665. La peste bubbonica iniziò subito a mietere vittime nelle zone rurali e periferiche della città, dove viveva povera gente e le terribili condizioni igieniche collaboravano alla diffusione del bacillo. In quel contesto, Hyde Park rappresentò un rifugio sicuro e l’unica speranza di salvezza, poiché una parte dei londinesi vi si recarono per trovare riparo dalla malattia.

Da Route de Roi a Rotten Row

Guglielmo III fece costruire in mezzo al parco reale di Londra la Route de Roi, ossia la “strada del re”. In seguito, la Route divenne la Rotten Row, la strada attraversata da cavalli e carrozze. Questi vi passavano soprattutto la sera: per questo motivo, nel 1690 fu aggiunto un elaborato (per l’epoca) sistema di illuminazione con lampade ad olio. In pratica, la Rotten Row fu la prima via di Londra ad essere interamente illuminata.

Il Primo EXPO della storia

La Grande Esposizione Universale di Londra, che si tenne il 15 Ottobre del 1851 proprio in Hyde Park e per la quale fu costruito il famoso Palazzo di Cristallo, fu l’evento che fece da apripista a tutti gli EXPO mondiali fino al giorno d’oggi. Il principe Alberto, ossia il marito della regina Vittoria, promosse l’evento, dal momento che all’epoca rappresentava tutta la Royal Society of Arts, che si poneva l’obiettivo di promuovere l’Arte e la Cultura.

Live Aid 2005

Nel 2005 questo bellissimo parco è stata una delle location dell’attesissimo Live Aid, organizzato da Bob Geldolf. Questo concerto si è svolto in altre parti del mondo tra le quali il Circo Massimo a Roma e ha visto protagonisti gruppi importanti come i Muse, U2, Coldplay, Oasis e anche artisti solisti tra i quali Madonna, Eminem.

L ‘evento aveva come obiettivo quello di sensibilizzare al problema della fame nel mondo e soprattutto in Africa.

Winter Wonderland:uno degli eventi più attesi

Uno degli eventi più importanti che si ripete ogni anno è sicuramente il Winter Wonderland, mercatino di Natale che ci sarà anche nel 2019 e per la precisione è iniziato il 21 novembre e si concluderà il 5 gennaio del prossimo anno.

Per quanto riguarda l’apertura bisogna ricordare che l’orario è alle 10 e la chiusura è alle 22, tranne il giorno di Natale quando rimarrà chiuso tutto il giorno. Questo mercatino è molto visitato sia dai residenti che dai turisti per via delle tante cose che offre.

Una delle cose più visitate al suo interno è la pista di pattinaggio su ghiaccio, che è adatta sia agli adulti che ai bambini , sia agli esperti che ai dilettanti. Questa pista è una delle più grandi del Regno Unito ed è frequentata anche dai meno esperti, anche perché è possibile avere a disposizione un istruttore che accompagnerà le persone nei loro primi passi con questo sport.

Le sessioni durano circa 50 minuti e possono stare all’interno della pista al massimo 15 persone:il prezzo varia a seconda del giorno che al periodo. Ma la principale attrazione è sicuramente rappresentata dai mercatini di Natale.

Si possono trovare infatti 100 chalet di legno all’interno dei quali si potranno assaggiare specialità culinarie britanniche,ma soprattutto tanti regali originali da poter fare a parenti ed amici e ci si potrà immergere nella bellissima atmosfera natalizia del parco di Londra più prestigioso.

Previous

I dieci migliori parchi di Londra (da non perdere!)

Gli stadi di Londra, una delle capitali mondiali del calcio!

Next

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione . Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante o proseguendo nella navigazione, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .