Come imparare l’inglese facendo volontariato ambientale

volontariato ambientale

Viaggiare è da sempre uno dei modi più diffusi per fare esperienze, vedere il mondo e migliorare la conoscenza delle altre lingue e culture.

Chi non ha voglia di seguire un corso per migliorare il proprio inglese, ad esempio, può partecipare ad un’esperienza di volontariato, che da la possibilità di conoscere persone provenienti da tutti i Paesi del mondo, di fare del bene, ma anche di migliorare le proprie competenze linguistiche in modo pratico.

Tra le esperienze di volontariato più affascinanti, ci sono, in particolare, quelle che si possono fare nel campo della tutela ambientale.

Esistono infatti numerosi progetti che riguardano questo tema, e che sono molto diversi a seconda dell’esperienza che si desidera fare, ma anche dell’associazione tramite la quale ci si candida: ci sono progetti che prevedono che i volontari apprendano una lingua vivendo presso una famiglia ospitante e partecipando ai diversi aspetti della vita quotidiana locale, dunque immergendosi direttamente nella cultura del Paese; progetti eco, in cui i volontari contribuiscono alla cura e al mantenimento di spazi selvaggi in diversi Paesi del mondo, avendo la possibilità di vivere all’interno di bellissimi parchi naturali, e migliorando le proprie competenze linguistiche vivendo a stretto contatto con gli altri partecipanti; ci sono progetti sea life, che permettono ai volontari di scoprire da vicino la flora e la fauna marina di luoghi meravigliosi in tutto il mondo, contribuendo alla loro salvaguardia; ci sono progetti che prevedono la collaborazione nei lavori quotidiani di una fattoria in cambio di vitto e alloggio, e che permettono di imparare la lingua del posto; si possono fare poi stage nel campo medico e veterinario, che permettono di migliorare le proprie competenze linguistiche in un campo specifico, quale è quello medico.

volontariato ambientale

Perché scegliere il Regno Unito per fare volontariato ambientale

Per migliorare la propria conoscenza della lingua inglese, senza dubbio, una delle esperienze migliori che si possano fare è recarsi in Regno Unito per un viaggio volontariato ambientale.

Il Regno Unito è uno Stato insulare situato nell’Europa Nord-occidentale, di cui fanno parte l’Inghilterra, la Scozia, il Galles e l’Irlanda del Nord. La Gran Bretagna è una delle isole più grandi del mondo, ed è ricca di bellezze naturali.

Il territorio è per lo più pianeggiante, con qualche rilievo in Galles e Scozia (in cui sono famose, in particolare, le “Highlands”), e le due montagne più alte sono i monti Cambrici e il Ben Nevis.

Il Regno unito è poi caratterizzato dall’alto tasso di biodiversità presente nel suo territorio: la vegetazione è costituita soprattutto da boschi, brughiere e praterie utilizzate per l’allevamento; ricca è poi anche la fauna selvatica, trovandosi in Gran Bretagna specie animali come la volpe, l’ermellino, la lince, la lepre, la talpa e lo scoiattolo.

Il Regno Unito è dunque una ottima meta per chi vuole fare un’esperienza di volontariato ambientale, e migliorare contemporaneamente il proprio inglese.

Una delle esperienze di volontariato che si possono fare, ad esempio, prevede il soggiorno in una fattoria scozzese, e rappresenta una grande occasione per immergersi nella natura e nella cultura della Scozia.

I volontari che prendono parte a questa esperienza entrano a fare parte di un’azienda agricola, che ha l’obiettivo di sviluppare delle tecniche agricole durature ed ecologiche.

Quindi il programma prevede l’utilizzo dei metodi di agricoltura sostenibile nel completo rispetto dell’ambiente.

Il programma si svolge in una regione che offre magnifici paesaggi, tra colline verdi, torrenti, cascate e sentieri tortuosi. Per partecipare al progetto non è richiesta alcuna esperienza pregressa ai volontari (neanche nel settore agricolo).

Le attività a cui prendono parte i volontari in questa esperienza, riguardano: il giardinaggio, dare da mangiare agli animali, raccogliere legna, pulire i recinti, fare manutenzione dei sentieri, costruire recinzioni, occuparsi delle faccende domestiche nella parte di fattoria loro riservata.

Ma le attività dei volontari dipendono anche dal periodo e dalle condizioni climatiche in cui prendono parte all’esperienza di volontariato.

Ad esempio, è anche possibile che i volontari partecipino alle attività di produzione e di vendita dei prodotti della fattoria.

Naturalmente, tutte le attività a cui i volontari partecipano in questo progetto, si svolgono utilizzando la lingua inglese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *