Cose importanti che deve sapere un inglese prima di visitare l’Italia

|

Cose importanti che deve sapere un inglese prima di visitare l’Italia

L’Italia è senza dubbio una fra le regioni più affascinanti al mondo e meta gettonata di tanti visitatori, molti dei quali inglesi, che amano andare alla scoperta delle meraviglie del Paese.

Il clima piacevole, il calore della gente, l’arte, la cultura e il buon cibo sono solo alcuni dei motivi che spingono molti giovani londinesi ma anche le famiglie a visitare l’Italia.

O per motivi di studio o di lavoro, o magari solo per il gusto di concedersi una vacanza nel Bel Paese, ogni anno il numero dei londinesi che parte alla scoperta dell’Italia è in costante aumento.

Dal nord al sud la penisola italiana è tutta da visitare, ma una location italiana che può rispondere al meglio ai gusti dei londinesi è sicuramente Cattolica, dove si possono trovare strutture dotate di tutti i comfort come ad esempio sul sito con l’elenco più completo di hotel cattolica.info. Basta passare un lembo d’acqua e dalla romagna ci si trasferisce nelle Marche. Una zona più particolare e panoramica ma anche questa dotata di strutture incantevoli che si possono scegliere a gabicce mare, dove vivere un indimenticabile soggiorno in Italia, sul sito hotelgabicce.info.

Tuttavia, per migliorare l’esperienza di viaggio, è importante che un inglese sia a conoscenza di alcune cose importanti, soprattutto se è la prima volta che si reca nel nostro paese. Scopriamo quali sono e scopriamo cosa gli inglesi possono amare del Bel Paese!

Orari diversi per pranzo e cena

Mentre in Inghilterra c’è l’abitudine di consumare una colazione che è quasi un pranzo e la cena nel tardo pomeriggio, in Italia la colazione è composta da caffè e cornetto e i pasti principali, quindi pranzo e cena, si fanno ad orari regolari.

Il pranzo generalmente si consuma dalle 12.30 alle 15.00, mentre per la cena non c’è l’abitudine di mangiare presto. Infatti, l’orario della cena va dalle 19.30 alle 22.30 circa, però ci si può concedere un aperitivo e sgranocchiare qualche stuzzichino in attesa della cena.

L’aperitivo da diverso tempo è diventato un appuntamento irrinunciabile ed è un’occasione per scambiare quattro chiacchiere e stare in piacevole compagnia.

Nel conto del ristorante c’è il coperto

Un dettaglio importante da sapere quando si va al ristorante è che nel conto viene addebitato il coperto, una voce che viene inserita nel menù e si somma al totale. Il coperto non è altro che il costo del servizio, ovvero pulizia del tavolo, apparecchiatura e lavaggio delle tovaglie.

Non è obbligatorio lasciare la mancia

In Italia non è obbligatorio lasciare la mancia al ristorante ed è il cliente a decidere se lasciarla o meno. Infatti, nel costo dei piatti è già compreso il servizio, tuttavia il cliente può scegliere se lasciare la mancia o meno.

Caffè dopo i pasti e cappuccino a colazione

Come rinunciare al tradizionale caffè espresso all’italiana? Se in Inghilterra a tenere banco è il tè, che molte famiglie come d’abitudine prendono alle 5 del pomeriggio, in Italia il caffè è un rituale che non può mancare alla fine del pasto e anche a colazione.

Anche il cappuccino è una tipica bevanda italiana da consumare a colazione, ma per un risveglio energico un bel caffè espresso è insuperabile.

Al ristorante acqua minerale in bottiglia o dal rubinetto?

Contrariamente a quanto accade in molti paesi, dove al ristorante viene servita gratuitamente acqua del rubinetto, in Italia è d’abitudine ordinare acqua minerale in bottiglia.

E’ infatti preferibile non chiedere acqua di rubinetto per non assistere ad occhiatacce da brivido! Di recente però vi sono alcuni ristoranti che portano a tavola acqua in caraffa microfiltrata, ma sempre a pagamento e non gratuita.

La pasta il piatto italiano per eccellenza

La cucina italiana è una delle apprezzate al mondo e sono tante le specialità che gli inglesi amano degustare in occasione di una visita nel nostro paese. Il piatto per eccellenza è però la pasta, proposta in tantissime varianti e condita con varie modalità. In ogni pranzo che si rispetti non può mancare un buon piatto di pasta, anche fresca, proposta in una straordinaria varietà di ricette diverse.

Pausa pranzo irrinunciabile

La pausa pranzo è un momento sacro ed intoccabile della giornata per gli italiani. Benché i grandi centri commerciali facciano orario continuato, molti negozi solitamente chiudono dalle 13 alle 16, soprattutto fuori dal centro città. Quella è l’ora per godersi il pranzo con la famiglia e rilassarsi.

Comportamenti da rispettare

Qualunque sia la città da visitare bisogna mantenere sempre un comportamento corretto per evitare di sporcare e compromettere il decoro. Inoltre, è importante sapere che per entrare nei luoghi sacri bisogna vestirsi adeguatamente e coprirsi se si indossano shorts e camicette scollate.

E il taxi, come fare per chiamarlo?

Mentre a Londra troviamo i black cabs, in Italia il taxi è normalmente di colore bianco.
Il modo più semplice per chiamare un taxi è quello di telefonare al radio taxi oppure dirigersi verso una delle piazzole apposite postazioni che si trovano nei vari punti della città che si intende visitare.

Potrebbe essere un’idea quella di chiamarlo gesticolando, ma il telefono è indubbiamente la scelta migliore per avere a disposizione un taxi in pochi minuti nel punto desiderato.

Previous

Cosa amano gli inglesi dell’Italia?

Cosa vedere e cosa fare a Newcastle in un giorno?

Next

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione . Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante o proseguendo nella navigazione, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .