Cibi che abbassano la pressione sanguigna: ecco la classifica

La pressione alta è una malattia che può anche risultare parecchio pericolosa perché in genere è asintomatica. Si tratta più precisamente di una patologia di cui soffrono moltissime persone nel mondo, specie quando si raggiunge una certa età e a tal proposito, vediamo che le cause sono piuttosto diverse. Una sicuramente è la componente genetica, anche se i principali responsabili dell’ipertensione sono spesso collegati ad una dieta alimentare per nulla idonea oltre che ad uno stile di vita fin troppo pieno di eccessi.

L’alimentazione può quindi essere di notevole aiuto nel contrasto dell’ipertensione e ci sono degli esempi di cibi che se vengono mangiati contribuiscono ad abbassarla praticamente subito. Nel momento in cui il nostro cuore è sottoposto a degli sforzi eccessivi per pompare il sangue verso le arterie, allora ecco che il rischio è che possano verificarsi dei brutti ictus, infarti, aneurismi ed altre diverse patologie gravi e potenzialmente anche mortali.

Questi sono i motivi per cui riportare la pressione sanguigna a valori normali tramite alimentazione e lo stile di vita corretti risulta uno dei migliori metodi al fine di potersi rimettere in regola. Ma che cosa si deve mangiare per abbassare la pressione alta? Ebbene si, ci sono proprio alcuni cibi specifici che riescono a farla calare subito.

Abbassa la pressione con questi cibi: ecco tutto

Diciamo subito che l’aglio, le banane, i semi di lino ed anche il gustosissimo cioccolato fondente possono aiutare ad abbassare immediatamente la pressione. Vediamo infatti che l’aglio, per esempio, ha un’azione vasodilatatrice; le banane sono particolarmente ricche di potassio che riesce contrasta tutti gli effetti negativi del sodio; il cioccolato fondente contiene invece una buona quantità di polifenoli, ovvero dei potenti antiossidanti che hanno u effetto vasodilatatore ed anche regolatore dei livelli di pressione.

Oltre a questo, chi soffre di pressione alta è spesso anche un soggetto in sovrappeso o magari addirittura obeso. Gli accumuli adiposi, soprattutto quelli che sono localizzati nella zona addominale, rendono ancora più difficile il lavoro da parte dell’apparato cardiocircolatorio e sottopongono quindi il nostro organismo ad un sforzo maggiore. Al fine di poter perdere peso nel modo più corretto, sarebbe però il caso di evitare le diete fai da te rivolgendosi ad uno specialista dell’alimentazione.

Una cosa importante in questo caso è ridurre notevolmente il consumo di sale andando anche a diminuire gli alimenti che contengono una grande quantità di sodio, come ad esempio i formaggi e gli insaccati. A tal proposito vi diciamo che è consigliato il consumo di grassi buoni come ad esempio l’olio extravergine d’oliva, la frutta secca e l’avocado e il salmone, ma sempre senza eccedere.

Sappiate che qualsiasi tipo di frittura, alcolici e dolci andrebbero completamente eliminati dalla dieta e sarebbe anche utile smettere di fumare scegliendo di praticare una regolare attività fisica. I legumi, per fare un esempio, rappresentano una delle migliori fonti di proteine vegetali che sono parecchio utili al fine di garantire un buon funzionamento del cuore.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy