Trucco nude: perché può essere un’ottima soluzione

Più che di “trucco nude”, si dovrebbe precisamente parlare di “effetto nude”, perché con queste espressioni si fa riferimento all’uso dei cosmetici, per far sembrare però che la persona non li abbia utilizzati! In poche parole si coprono le eventuali imperfezioni, si rende il viso più luminoso, si appare persino più giovani adoperando tonalità di trucchi molto neutre, tendenti al rosa pelle, tanto che sembrerà che quella determinata persona non abbia usato alcun cosmetico, ma in realtà non è così. Quali sono i vantaggi derivanti da questo tipo di prodotti?

Trucco nude: tutti gli aspetti positivi

Trucco nude o “effetto nude”, quali sono i vari vantaggi? Come si accennava, si tratta di un risultato basato sul “c’è/non c’è”, perché i cosmetici saranno usati, ma allo stesso tempo solo la persona che li avrà adoperati sarà consapevole di essersi truccata. Gli altri penseranno che sia struccata.

In effetti chi punta su questo tipo di trucco, vuole optare per uno stile molto semplice, che sa effettivamente risaltare la bellezza del proprio viso o magari coprire eventuali imperfezioni, ma che allo stesso tempo non mira ad apparire troppo eccessivo, anzi mira proprio a non apparire!

Oltre a una copertura compatta, sarà possibile anche rendere la pelle più luminosa e in alcuni casi, se si usano appositi prodotti, sarà pure possibile idratarla e migliorarla. Si sommano a questi aspetti positivi anche altri vantaggi.

Un viso più giovane

Secondo alcuni esperti, se si sa sfruttare al meglio questo modo di truccarsi, persino il tipo di pelle più “stanca”, cioè quella dall’effetto meno nutrito e più spento e opaco, può poi risultare più lucente e soprattutto anche migliore, più bella da vedere.

Si tratta quindi di un sistema perfetto per tutti coloro che vogliono apparire “acqua e sapone” ma che allo stesso tempo non vogliono rinunciare al make up. Tra l’altro, in che cosa consiste esattamente questo stile? Che colori si usano?

Un trucco invisibile

Si tratta di un trucco “nudo”, appunto, quindi invisibile. Per questo, le tonalità usate sono quelle neutre, cioè beige, rosa pallido, color pelle. C’è anche chi usa una leggera sfumatura bianca, ma in genere non ci sono colori, o comunque questi ultimi non sono per niente vistosi, proprio perché lo scopo è quello di far sembrare che non si siano usati cosmetici.

Alcuni consigli

Non è facile saper gestire al meglio l’effetto nude, perché sembra semplicissimo da applicare, ma per un risultato perfetto sarà il caso di prestare attenzione ai dettagli. Tra questi ad esempio il fatto di coprire bene le imperfezioni, con i prodotti giusti. In più si suggerisce sempre di optare per cosmetici di qualità, possibilmente di cui si è sicuri e che non possano provocare danni di alcun tipo. Come si è visto, i vantaggi derivanti da questo stile sono diversi e si deve sempre prestare attenzione a optare per prodotti di elevato livello qualitativo. In più, per un risultato migliore, è bene anche informarsi in modo adeguato su come debbano essere applicati, per una maggiore luminosità della pelle, o per far sì che non si vedano piccoli inestetismi o simili.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy