L’uso dei monopattini elettrici: vietati in Inghilterra?

| |

Negli ultimi anni, in Italia, molte sono le occasioni in cui si parla della mobilità nelle grandi città e delle norme riguardanti i possessori dei monopattini elettrici. In alcune città infatti, i vigili hanno intimato il pagamento di una multa di circa mille euro per due ragazzi che non si erano messi in regola con le direttive del comune.

Anche se in Italia ancora non si hanno le idee chiare sulle normative riguardati i monopattini elettrici, possiamo trovare molte informazioni su questi dispositivi e sul loro utilizzo.

Su Pensieri di Strada è possibile farsi un’idea chiara su come funzionino i monopattini elettrici, confrontarne le caratteristiche, visionare foto e immagini, raccogliendo tutto ciò che serve prima di poter procedere con l’acquisto.

All’estero, invece, molte sono le leggi create per chi guida uno di questi dispositivi.

In Inghilterra

In Inghilterra è vietato l’uso dei monopattini elettrici in quanto non si tratta di veicoli che possono essere registrati e tassati per poter circolare sulle strade in quanto non vi sono leggi presenti nel Codice della Strada. Sui marciapiedi non è possibile circolare con questi dispositivi al fine di evitare di mettere in pericolo la vita dei pedoni. Ma la situazione potrebbe cambiare dopo le elezione, a seguito delle quali potrebbero essere apportate delle modifiche al Codice della Strada, rendendo legale l’utilizzo dei monopattini elettrici.

 La loro illegalità ha origine in una legge di 183 anni. Questa originariamente era stata creata per fermare il comportamento fastidioso dei conducenti di carrozze trainate da cavalli. In Inghilterra. I monopattini sono stati catalogato come ‘’carrozze’’ e quindi il loro utilizzo è del tutto vietato.

In Francia

Per l’uso dei monopattini elettrici sono state fatte delle leggi apposite. Basti pensare alla Francia in cui è stato ordinato un limite di velocità di 25 chilometri orari per chi usa questi veicoli elettrici. Per i trasgressori ci sarà una multa che può arrivare fino a 1500 euro. Inoltre è stato anche imposto un’età minima di 12 anni per poter guidare i monopattini elettrici e il divieto di viaggiare a due o più persone, rischiando una sanzione di 35 euro. Vietata anche la circolazione sui marciapiedi onde evitare di causare incidenti con i pedoni: per i trasgressori ci sarà una multa di 135 euro.

In Germania

Anche in Germani è vietato l’uso dei monopattini elettrici sui marciapiedi, mentre è prevista un’età minima di 14 anni per poterli guidare. La velocità di questo veicoli non deve superare i 20 chilometri orari. Da pochi mesi è stato aggiunto l’obbligo di dover assicurare i monopattini tramite una polizza annua e dotare i monopattini con attrezzature simili a quelli degli impianti a due ruote come freni e luci riflettenti per essere individuati anche di notte.

In Spagna

La Spagna è stata uno delle prime nazione a mettere in regola tutte le norme riguardanti i monopattini elettrici. Per chi viaggia con questi veicoli sui marciapiedi avrà una multa di 500 euro; il limite di velocità è fissato per un massimo di 25 chilometri orari; per i proprietari c’è l’obbligo di avvalersi di un certificato di circolazione concesso dal fornitore.  In questo modo gli incidenti sono stati diminuiti  quasi del tutto.

Previous

L’Abbazia di Westminster, orari prezzi aggiornati 2020

Come Ottenere il National Insurance Number (Guida passo passo)

Next

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione . Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante o proseguendo nella navigazione, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .