Illusione ottica, cosa vedi in questa immagine?

Le metodologie che permettono di interfacciarsi con il mondo che ci circonda non può prescindere dai famosi sensi che comprensibilmente sono decisamente sviluppati in alcune persone piuttosto che in altre, ma per la stragrande maggioranza di noi gli occhi risultano essere praticamente fondamentali, strumenti estremamente evoluti e raffinati ma che possono essere “confusi”, e con questi anche la nostra mente con le varie tipologie di illusione ottica.

La parola evidenza in modo relativamente generico qualsiasi immagine che sviluppa un senso di confusione cognitivo, che ha come effetto il non riuscire a concepire cosa sia presente in un’immagine ed allo stesso tempo anche di portare la mente a “sforzarsi” abbastanza da trovare dei punti riconoscibili in cosa è illustrato.

Attraverso immagini come la seguente è infatti possibile anche comprendere la statura del nostro carattere, almeno parzialmente, da cosa il nostro cervello ci “suggerisce” prima.

Illusione ottica, cosa vedi in questa immagine?

illusione ottica

Riconoscere un’immagine ma anche un volto è parte del funzionamento apparentemente “basico” del nostro cervello ma in realtà è qualcosa di estremamente complesso e raffinato: per “comodità” la mente funziona come un immenso archivio, che quando si interfaccia verso qualcosa di nuovo tende a trovare per l’appunto una forma di verosimiglianza così da semplificare la riconoscibilità. Tutto questo avviene in pochi secondi per una mente allenata, ma nei confronti di immagini “particolari” questo può richiedere più tempo.

La figura sottostante è stata condivisa su vari social media come TikTok ed è divenuta virale perchè molti individui interpellati vedono una figura, ma tanti altri una completamente diversa, questo perchè in realtà vari elementi, quasi tutti, costituiscono entrambe le figure ma quasi tutti tendiamo a dare una priorità ad una piuttosto che all’altra.

Se compaiono ai nostri occhi gli animali, questo evidenzia una naturale propensione ad assumere atteggiamenti emotivi da “capo” ma anche spesso questo avviene per nascondere una profonda sensibilità ed empatia. Per queste persone apparire a volte è più importante che essere.

Se invece intravediamo un volto femminile come prima immagine percepita, è sintomo di un carattere profondo, sensibile, altruista e molto genuino, spesso creativo e che viene anche sottovalutato con facilità.

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy