Indovinello di oggi: sai risolvere l’enigma delle porte?

I giochi di abilità ed in generale qualsiasi forma di enigma che sia questo scritto o detto a voce, indifferentemente dalla lunghezza e struttura, riesce sempre ad essere qualcosa di assolutamente importante per stimolare la mente e portarci al ragionamento. L’indovinello di oggi è una forma molto conosciuta, ma non tutti conoscono la soluzione, che può essere teoricamente risolto da tutti, non prevedendo alcuna forma di affermazione logica alle spalle.

Teoricamente perchè effettivamente senza guardare la soluzione non tutti riescono, non bisogna infatti contemplare qual è la risposta giusta in una selezione ma questa è “libera” e quindi può mandare in crisi parecchi o comunque portare ad uno “stallo”.

E’ il noto enigma delle due porte, contraddistinto da alcune limitazioni oramai conosciute. Sai risolverlo?

Indovinello di oggi: sai risolvere l’enigma delle porte?

E’ struttualmente concepito in base ad una semplice forma di situazione teorica: una persona si trova davanti a due porte contraddistinte da due guardiani. Una conduce ad una salvezza sicura l’altra ad un rischio certo.

Uno dei guardiani dice sempre la verità, l’altro mente sempre ma non c’è modo per capire quale sia il bugiardo e chi invece dice la verità, ed è possibile fare loro solo una domanda ed a uno solo dei guardiani che sorvegliano le porte.

Cosa bisogna chiedere ed a quale guardiano, per uscire correttamente dalla porta giusta, evitando quella sbagliata? E’ un tipico enigma basato sulla logica concettuale. Sai rispondere correttamente?

La risposta non è così difficile come si può pensare ed è logicamente incentrata su una sola cosa da chiedere: basterebbe chiedere ad uno dei due, senza una scelta vera e propria, cosa risponderebbe l’altro se chiedessimo di indicarci la porta giusta, e poi scegliere l’altra.

Il guardiano “sincero” indicherà la porta giusta, e quello bugiardo ovviamente quella sbagliata, quindi si potrà scegliere “ad esclusione”:

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy