Differenze tra Regno Unito e Gran Bretagna e Inghilterra

differenza gran bretagna regno unito

Inghilterra, Regno Unito e Gran Bretagna, qual è la differenza? Molto spesso questi termini vengono fra loro sovrapposti o equiparati, soprattutto da non residenti delle isole oltre la Manica. Ancora più comune è l’errore di utilizzare tutti e tre i termini per definire la sola Inghilterra, che con la sua capitale – Londra – è una delle mete turistiche preferite da tutto il mondo. Eppure i tre termini distinti indicano delle differenze geografiche e culturali fra le diverse aree geografiche, proviamo a vederle insieme.

Il Regno Unito (United Kingdom)

Il Regno Unito è l’abbreviazione di Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord. È uno stato sovrano composto da quattro paesi, che fungono da regioni: Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord. Dunque politicamente il Regno Unito è uno stato unico mentre geograficamente si compone di quattro micro stati. Ha un governo con sede a Londra e ha come moneta la sterlina (£).

È proprio la collocazione della sua capitale e del suo governo a creare confusione nella sovrapposizione dei termini Inghilterra – regione geografica – e UK, stato. Il Regno Unito è una monarchia costituzionale con la regina Elisabetta II come capo di stato. Sebbene vincolati alla Corona e legati insieme nell’unità politica, i singoli paesi del Regno Unito conservano le loro identità locali e persino le loro lingue regionali. (Il gallese, ad esempio, è la lingua ufficiale in Galles anche se la lingua ufficiale nel Regno Unito, nel suo insieme, è l’inglese.)

regno unito

La Gran Bretagna

La Gran Bretagna è il nome dell’isola più grande tra le Isole britanniche ed è anche un’entità politica composta da tre paesi: Inghilterra, Scozia e Galles. A volte viene usato in modo sovrapposto al termine “Regno Unito”, ma per evitare confusione e per evitare possibili offese agli abitanti dell’Irlanda del Nord, è meglio conoscere le dovute differenze.

Come suggerisce il nome completo del Regno Unito, l’Irlanda del Nord non fa parte della Gran Bretagna, quindi “Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord”. In realtà, volendo essere davvero pedanti, bisognerebbe riconoscere che “Gran Bretagna” è in realtà un termine arcaico per il territorio romano della Britannia, chiamato anche Britannia Major per distinguerla dalla Britannia Minore (l’area della Francia ora chiamata Bretagna). La Scozia non fu mai conquistata dai romani, quindi la Gran Bretagna si riferisce solo all’Inghilterra e al Galles.

Quindi ricapitolando: Inghilterra + Scozia + Galles = Gran Bretagna. Gran Bretagna + Irlanda del Nord = Regno Unito.

inghilterra regno unito e gran bretagna

Inghilterra

L’Inghilterra è un paese che fa parte del Regno Unito e della Gran Bretagna. Essa è la nazione più grande e popolosa del Regno Unito. È delimitata dal Galles e dal Mare d’Irlanda a ovest e dalla Scozia a nord. Il Canale della Manica, lo Stretto di Dover e il Mare del Nord la separano dall’Europa ad est. L’Isola di Wight, al largo della terraferma meridionale nel Canale della Manica, e le Isole Scilly, nell’Oceano Atlantico al largo della punta sud-occidentale della terraferma, sono considerate parte dell’Inghilterra. Proprio come il Galles e la Scozia, l’Inghilterra è comunemente indicata come un paese ma non è uno stato sovrano.

È il più grande paese del Regno Unito sia per massa terrestre che per popolazione, ha assunto un ruolo fondamentale nella creazione del Regno Unito e la sua capitale Londra è anche la capitale del Regno Unito. È forse comprensibile quindi che l’Inghilterra sia spesso (anche se erroneamente) usata come termine per descrivere l’intero Regno Unito.

La formazione del Regno Unito, la storia

Le origini del Regno Unito pare risalgano all’impresa del re anglosassone Athelstan, che divenne “il primo a governare ciò che in precedenza molti re si erano contesi tra loro” riuscendo ad assicurarsi la fedeltà dei celtici vicini. Nei secoli successivi anche i regni più lontani passarono sotto il dominio inglese. Il Galles, un gruppo di regni celtici che si trovano nel sud-ovest della Gran Bretagna, fu formalmente unito all’Inghilterra dagli Atti dell’Unione del 1536 e del 1542, i primi della storia dell’UK.

La Scozia, governata da Londra sin dal 1603, fu formalmente unita all’Inghilterra e al Galles nel 1707 per formare il Regno Unito della Gran Bretagna. (L’aggettivo “Britannico” entrò in uso in questo momento per riferirsi a tutti i popoli del regno.) L’Irlanda passò sotto il controllo inglese durante il 1600 e fu formalmente unita alla Gran Bretagna attraverso l’Atto dell’Unione del 1800. La repubblica d’Irlanda ottenne la sua indipendenza nel 1922, ma sei delle nove contee dell’Ulster rimasero parte del Regno Unito sotto il nome di Irlanda del Nord. I rapporti tra questi stati costituenti e l’Inghilterra, stato contenente la capitale del Regno Unito e la sede del governo, sono stati segnati da polemiche e, a volte, aperta ribellione e persino guerra. Queste tensioni si allentarono in qualche modo alla fine del XX secolo, quando furono introdotte assemblee decentrate nell’Irlanda del Nord, in Scozia e nel Galles.

La Union Jack, un’unica bandiera per quattro stati

union jack

La bandiera del Regno Unito, comunemente nota come Union Jack (che deriva dall’uso della Union Flag sullo scafo delle navi militari), incarna gli emblemi di tre paesi sotto un solo Sovrano. Gli emblemi che appaiono sulla bandiera dell’Unione sono le croci dei tre santi patroni: la croce rossa di San Giorgio, per l’Inghilterra, su una base bianca; la croce bianca diagonale, o croce di Sant’Andrea, per la Scozia, su una base blu e la croce diagonale rossa di San Patrizio, per l’Irlanda, su uno sfondo bianco. La versione definitiva della bandiera dell’Unione, compresa la croce di San Patrizio, apparve nel 1801, in seguito all’unione della Gran Bretagna con l’Irlanda. La croce rimane nella bandiera sebbene ora solo l’Irlanda del Nord faccia parte del Regno Unito.

Perché nessuna rappresentanza per il Galles?

Mentre i santi di Irlanda, Scozia e Inghilterra hanno tutti una loro rappresentanza, il Galles non si presenta nella bandiera dell’Unione. Il loro santo patrono è San David e in quel periodo il Galles non si era ancora separato dal Regno d’Inghilterra. Nel 2007 di novembre, l’allora ministro della cultura Margaret Hodge ha dichiarato che in futuro si potrebbe considerare la riprogettazione della bandiera del Regno Unito, la Union Jack. Il motivo di quella decisione era che volevano incorporare proprio il Galles nella bandiera e il piano era di posizionare il drago gallese al centro. Ian Lucas, membro del Parlamento, per primo ha sollevato il problema lamentandosi di come la bandiera – così come appare – abbia soppresso l’identità gallese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *