Gli stadi di Londra, una delle capitali mondiali del calcio!

stadi di londra

Articolo aggiornato il

Tutti gli appassionati di sport sanno molto bene che Londra è, indiscutibilmente, una delle capitali mondiali del calcio. Con 13 club professionistici in città, e altri 14 club nelle zone limitrofe, la metropoli inglese è senza alcun dubbio uno dei più frenetici poli per gli amanti del pallone.

Una focalizzazione, quella londinese, che è peraltro ben evidenziata da una particolare ricchezza di stadi calcistici: ben 22, distribuiti dal centro alle aree periferiche.

Cerchiamo di saperne un po’ di più!

Il calcio a Londra

Qualche riga fa abbiamo rammentato come Londra sia uno degli hub internazionali calcistici più celebri e rinomati, e come ricchissimo sia il suo ventaglio di impianti sportivi.

Tuttavia, c’è almeno un altro elemento che merita di essere letto e apprezzato in sinergia con le informazioni quantitative: il grandissimo dinamismo del calcio nella capitale londinese. Anche se la sua collezione di stadi è già di per sé in grado di fronteggiare qualsiasi termine di paragone senza alcun timore, nuovi impianti continuano ad essere costruiti, e altri sono in fase di progettazione.

Insomma, con un simile biglietto da visita, Londra, da sola, potrebbe essere in grado di ospitare qualsiasi tipo di competizione, Mondiali di Calcio compresi!

In tale ricchezza eterogenea spicca, ovviamente, il nome di Wembley, a cui affiancare l’Emirates Stadium e il London Stadium del West Ham. Il Tottenham sta peraltro progettando una nuova grande “arena”, mandando in pensione il “vecchio” White Hart Lane, e così vuole fare anche il Chelsea, anche se il suo Stamford Bridge è tutt’altro che inadatto.

Ma Londra non è solamente sinonimo di stadi dalle dimensioni large. Ci sono, per esempio, i più piccoli e deliziosi Craven Cottage, dove gioca il Fulham, sulle rive del Tamigi, con la sua riconoscibilissima tribuna, così come il Selhurst Park del Crystal Palace, o ancora il più eccentrico Matchroom Stadium, del Leyton Orient, e l’accogliente Kingsmeadow, del Wimbledon. Un po’ più lontano troviamo inoltre alcuni vecchi stadi classici, in luoghi come Luton e Southend e… tanto altro ancora.

In conclusione, non abbiamo alcun dubbio: gli amanti del calcio a Londra avranno pane per i loro denti, e un tour nei principali impianti sportivi della capitale è pressoché obbligato per tutti gli appassionati dello sport più amato del mondo.

mappa degli stadi di Londra
Ecco la mappa degli stadi di Londra

Gli stadi di Londra per capacità

Elencando gli stadi di Londra per capacità, ovvero per numero di spettatori, non si può che partire da Wembley, con i suoi 90 mila posti. Gli stadi più grandi usati dai club privati sono tuttavia l’Emirates Stadium (Arsenal) e il London Stadium (West Ham United), con 60 mila posti ciascuno. Abbiamo poi lo Stamford Bridge (Chelsea) con 42 mila posti, e il White Hart Lane (Tottenham), con 36 mila posti.

Sicuramente più contenute le dimensioni del Valley (Charlton) con 27 mila posti, così come del Selhurst Park (Crystal Palace) con 26 mila posti. Più o meno quelli del Craven Cottage (Fulham), e poco più dei 24 mila posti del Madejski Stadium (Reading), incluso in questo elenco anche se posto al di fuori dell’area londinese. In zona metropolitana è invece situato il Vicarage Road (Watford), con i suoi 22 mila posti.

Con una capienza superiore ai 10 mila posti troviamo inoltre il Den (Millwall) con 19 mila posti, il Loftus Road (Queens Park Rangers) con 18 mila posti, il Griffin Park (Brentford) e il Roots Hall (Southend United) con 12 mila posti, il Priestfield Stadium (Gillingham) con 11 mila posti e infine il Kenilworth Road (Luton Town) e l’Adams Park (Wycome Wanderers) con 10 mila posti.

Quanto basta per organizzare i propri weekend in un vero e proprio percorso nella storia del calcio professionistico, con uno sguardo rivolto però costantemente al futuro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *