Com’è il tempo a Londra? Quali vestiti portare per una vacanza?

| |

Articolo aggiornato il

Brexit o non Brexit, Londra rimane tra le città più attraenti del continente europeo. Una città multietnica, una vera rampa di lancio verso la cultura dell’internazionalità, in grado di mescolare classico e moderno, donando ai suoi visitatori scorci indimenticabili e sguardi da un tempo ormai andato. Nascondendo, soprattutto per noi italiani, una eterna incognita: com’è il tempo a Londra? Quali vestiti mi porto?

Pubblicità

Programmare un buon bagaglio è fondamentale per la riuscita di un viaggio, soprattutto quando si affronta una permanenza di pochi giorni con il classico bagaglio a mano da cappelliera: ogni abito scelto può fare la differenza, sia in termini di spazio, sia in termini di peso. Per questo è fondamentale prima cercare di comprendere il tempo a Londra.

Il tempo a Londra – Il meteo

Chiariamo subito un punto: l’idea di trovare un clima di tipo mediterraneo, come siamo abituati in gran parte del nostro Paese, non trova riscontro reale. Londra è una città che non solo è molto più in alto di noi dal punto di vista della latitudine, ma si trova all’interno delle isole britanniche, lambite dall’Oceano Atlantico.

Pubblicità

Londra non risente particolarmente delle sue correnti (aeree e marine) quanto l’irlandese Dublino, ma vive comunque un clima che durante l’anno spazia tra il caldo umido e il freddo umido. L’umidità è più che iconica, diventando una vera e propria etichetta: quante volte avete sentito parlare di pioggia londinese?

Dal punto di vista stagionale, Londra ha una estate decisamente breve, concentrata soprattutto in luglio e agosto, spaziando tra giugno e settembre. Nonostante l’estate non sia particolarmente fredda, la nuvolosità rimane una costante, così come anche nei mesi invernali, rendendo fenomeni piovosi di più o meno forte intensità tutt’altro che rari.

tempo a londra, medie stagionali

Le temperature non sono eccessive né in un verso né nell’altro: in inverno difficilmente a Londra si scende sotto gli zero gradi, ma in estate non si va oltre i venti gradi, con una temperatura media annuale che viaggia intorno ai dieci/undici gradi. Ciò significa che, a seconda dei mesi, dovreste fare scelte di bagaglio decisamente differenti, proprio in virtù di una differenza termica che, nei casi estremi, come agosto e gennaio, può essere anche di circa quindici gradi.

Il tempo a Londra – Come vestirsi

Come abbiamo appena visto, esistono importanti differenze a livello di meteo a Londra, seppur con delle costanti. Ciò significa che non esiste un bagaglio quattro stagioni, ma si può comunque realizzare un bagaglio di base a cui aggiungere determinati accessori, vestiti e simili in base al periodo del proprio viaggio per adattarsi meglio al tempo a Londra.

Pubblicità

Se non l’hai ancora fatto leggi il nostro articolo su cosa mettere in valigia per Londra!

Intanto chiariamo: anche in estate la temperatura ruota al massimo intorno ai 20/25 gradi. Ciò significa che le persone più freddolose possono anche scordarsi di portare con sé t-shirt e simili. Idem, ovviamente, per i costumi da bagno, a meno che non abbiate intenzione di visitare centri benessere, piscine e simili a Londra e dintorni oppure una delle spiagge di Brighton (ma non sarà mai caldo come ce lo immaginiamo)

Da evitare anche scarpe aperte o non impermeabili: il tempo a Londra è implacabile, può piovere da un momento all’altro, e difficilmente desidererete avere delle scarpe completamente inzuppate d’acqua.

cosa mettere in valigia per londra. tempo a londra

Questa nostra ultima frase ci porta al corpo centrale del bagaglio per Londra: indumenti impermeabili. Non solo le scarpe, ma anche un soprabito o un giaccone impermeabile è una scelta più che obbligata, qualsiasi sia la stagione dell’anno. Certo, può variare la sua capacità di proteggere contro il freddo (in inverno un giaccone è l’ideale, in estate va bene anche un capo più leggero), ma la sua impermeabilità deve essere una costante, per evitare di passare la giornata bagnati.

Non dimenticate, a tal proposito, protezioni per zaini e simili, così da proteggere eventuali dispositivi come macchine fotografiche e simili. Se volete evitare l’ombrello sarà necessario, tra l’altro, avere un giaccone dotato di cappuccio.

Pubblicità

Per il resto, non ci sono particolari indicazioni. I jeans sono più adatti in estate che in inverno (con cinque gradi possono risultare una scelta decisamente scomoda), e a proposito di inverno potrebbe essere una ottima scelta dotarsi di calzamaglia da indossare sotto i pantaloni.

Resta l’incognita nelle due stagioni intermedie, l’autunno e la primavera. Il consiglio è quello di informarsi nei giorni precedenti la partenza, per cercare di capire se a Londra si è più vicini alle temperature estive o a quelle invernali.

La costante legata alla piovosità non va dimenticata, ma dedicare spazio nella valigia alla versatilità può fare la differenza in queste due stagioni (seppur con il rischio di occupare spazio nel proprio bagaglio per indumenti che non utilizzeremo).

Previous

Affittare una stanza in Inghilterra – La nostra guida

Visita Edimburgo: Cosa vedere e fare a Edimburgo

Next

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione . Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante o proseguendo nella navigazione, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .