Manchester, guida alla città: cosa vedere, cosa fare, attrazioni e consigli di viaggio

Manchester è la meta perfetta per un weekend diverso. Nella città troviamo un mix di origine romane, un passato gotico e vittoriano, l’epoca della Rivoluzione Industriale. Quest’ultima è particolarmente importante per Manchester perché ne fu la protagonista tra la metà dell’800 e gli inizi del ‘900.

Manchester, comunque, non è una città grigia e cupa perché mostra ancora i segni del suo passato industriale, ma è una città dinamica, colma di arte e cultura in continua evoluzione, e sorprende i suoi turisti grazie ai diversi momenti storici che la contraddistinguono.

Scopriamo insieme quali sono le tappe più importanti e assolutamente da visitare.

Cosa vedere a Manchester: monumenti, chiese e attrazioni principali

Manchester ha scoperto il potenziale turistico e culturale dopo la deindustrializzazione. Ogni quartiere possiede un’identità ben precisa in grado di attrarre un numero elevato di visitatori.

Partiamo dal centro storico dove troviamo la maestosa cattedrale, uno dei luoghi più affascinanti del centro della città grazie alla sua splendida architettura neogotica, e il sontuoso municipio. L’ingresso della cattedrale è libero! Nel centro storico ci si può dedicare anche allo shopping. Gli appassionati del vintage, della musica e della street art troveranno la propria dimensione ideale nel Il Northern Quarter invece è l’ideale per chi è appassionato del vintage, della musica e street art. In seguito troviamo il quartiere bohémien. L’ area di Castlefield, è apprezzata da chi ama passeggiare tra i canali fluviali. Infine, esiste anche un intero quartiere dedicato alla comunità LGBTQIA+il Gay Village dove si tiene ogni anno il Manchester Pride.

Cosa fare a Manchester: tour e biglietti

Il Municipio di Manchester è il vero simbolo della città. La sua imponente struttura architettonica neogotica domina la centralissima Albert Square.

Il municipio è elegante e maestoso, ed è considerato il palazzo più rappresentativo dell’architettura neogotica d’epoca vittoriana in tutto il Regno Unito. E’stato progettato dall’architetto Alfred Waterhouse, la sua costruzione iniziò nel 1868 e terminò nel 1877.

L’elemento più caratteristico dell’edificio è la torre dell’orologio, alta ben 85 metri, e che ricorda il celebre Big Ben di Londra. La campana racchiusa al suo interno è stata battezzata Great Abel.

Manchester: il nostro itinerario di 1 giorno

Continuiamo il nostro itinerario in giro per Manchester. Dopo aver passare qualche ora ad osservare la Cattedrale della città, le strade tipiche e il municipio famoso per la sua architettura e torre dell’orologio, passiamo al Northern Quarter.

Il Northern Quarter rappresenta l’anima alternativa e bohémien di Manchester, un quartiere tappezzato da street art con i suoi unici murales, piccoli negozi di abbigliamento e oggetti vintage, la musica indipendente e ovviamente bar e caffetterie.

Northern Quarter è l’area di Manchester dove nel 1783 nacquero le prime fabbriche tessili della città, fulcro principale dello sviluppo industriale.

Il museo della Scienza e dell’Industria

Nella città di Manchester, capitale della rivoluzione industriale, non può certo mancare un museo dedicato al suo passato glorioso. La città infatti rappresenta ancora un importante polo tecnologico in continua evoluzione.

Il Museo della Scienza e dell’Industria è dedicato alle scoperte scientifiche e allo sviluppo tecnologico e industriale che hanno determinato il primato della città di Manchester nel corso dell’Ottocento.

Il luogo scelto per ospitare il museo è l’ex stazione di Liverpool Road, la più antica stazione ferroviaria esistente. SI tratta di un edificio ottocentesco dall’atmosfera suggestiva che conduce i visitatori indietro nel tempo.

Il museo offre un’esposizione con aree dedicate alla storia di Manchester e della ferrovia Liverpool – Manchester, alla Manchester sotterranea, ma anche temi sull’Elettricità, Comunicazioni, i Tessuti, Aria e Spazio.

Manchester Art Gallery

La Manchester Art Gallery è il museo pubblico della città di Manchester che ospita una delle collezioni artistiche più importanti dell’Inghilterra. L’edificio in stile neoclassico dove troviamo il museo fu costruito nel 1823.

La collezione della Manchester Art Gallery comprende circa 25.000 opere appartenenti a sei secoli di storia dell’arte, dall’arte classica fino alle avanguardie contemporanee, con dipinti a olio, sculture, disegni, miniature, stampe e oggetti decorativi, arredi e ceramiche.

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy