Norwich, guida alla città: cosa vedere, cosa fare, attrazioni e consigli di viaggio

Norwich è un’altra città inglese degna di una visita. E’ ricca di luoghi suggestivi e di attività stimolanti apprezzati da tutti i membri della famiglia.

Ecco quali sono le principali mete di Norwich.

Cosa vedere a Norwich: monumenti, chiese e attrazioni principali

La citta di Norwick è colma di piccole e grandi chicche da visitare durante il soggiorno. Tra di queste troviamo la cattedrale.

E’ da precisare che la Cattedrale della città è una meta quasi d’obbligo. Si tratta di uno squisito esempio architettura normanna, costruita in 150 anni all’inizio del XII sec. D.C.
Il chiostro della chiesa è il più grande d’Inghilterra. Un tempo era il centro della vita monastica, oggigiorno invece non solo ospita la biblioteca anche caffè e stanza per le mostre.
Nella cattedrale abbiamo la libertà di girare tranquillamente tutte le aree, compreso il santuario. La cattedrale è davvero accattivante, luminosa ed elegante. I punti di interesse che seguono sono il Castello di Norwich, i giardini, musei, ma anche le tipiche strade antiche tipiche del posto!

Cosa fare a Norwich: tour e biglietti

Tra le tipiche strade del posto, giardini, chiese e parchi, la scelta dei posti da visitare è abbastanza vasta. Abbiamo menzionato la Cattedrale, ma anche le altre chiese sono degne di nota, l’antico Castello, Elm Hill, una delle strade più antiche, Broads National Park e molti altri parchi! Vediamo cosa si può visitare in un giorno a Norwich.

Norwich: il nostro itinerario di 1 giorno

Ecco cosa visitare in un giorno a Norwich.

Il Castello di Norwich

Come area inglese che si rispetta, a Norwich non manca certo il suo castello. Il mastio è l’unica parte che ha conservato la struttura originale dell’epoca normanna. Il resto delle mura sono state rifatte in pietra di Bath nel 1834. Il Norwich Castle Museum non va mancato alla fine del tour. Inaugurato nel 1894, il museo ospita una collezione storica che comprende reperti appartenuti agli Iceni, agli Anglosassoni e ai Vichinghi.
Vi è inoltre una sezione dedicata all’Antico Egitto, una dedicata all’epoca romana, ecc.

Una delle collezioni principali del museo è quella di farfalle di Margaret Fountaine che comprende 22.000 esemplari. Questa esposizione, comunque, non è permanentemente aperta.

Elm Hill

Elm Hill è una delle strade più antiche di Norwich. Il suo aspetto medievale permette di farci un’idea di come poteva essere questa cittadina secoli fa. La maggior parte degli edifici sono d’epoca, il fondo stradale è acciottolato e nell’insieme il contesto è tranquillo e piacevole anche per la scarsa frequentazione.

Broads National Park 

Il parco della città rappresenta una boccata d’aria fresca. Questa campagna idilliaca è costellata di laghi, paludi e fiumi e si trova a cavallo del confine tra Norfolk e Suffolk, nell’est dell’Inghilterra. Il luogo è un vero e proprio paradiso per gli animali e i nostri occhi. Non c’è nessun altro luogo simile in Gran Bretagna.

Il parco prende il nome dai corsi d’acqua, chiamati appunto <<broads>>. Broad national Park è la più grande zona umida protetta del paese in quanto ospita più di un quarto degli animali più rari della Gran Bretagna, con foche grigie, cervi rossi e un sacco di uccelli tutto l’anno.

Il Broad National Park non è l’unico parco della cittadina: ecco alcuni altri punti di interesse – Waterloo Park, Eaton Park, Heigham Park (nella quale si divertono anche i più piccoli grazie al piccolo parco giochi), Harford Park, ma questi sono sono alcuni dei nomi dei parchi di Norwich. Resta a voi decidere la vostra prossima meta!

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Cambia impostazioni privacy