Wembley Stadium – La guida completa al tempio del calcio inglese.

| |

Non tutti sanno che quando si parla di Wembley Stadium, o Stadio di Wembley, ci si riferisce a… due impianti distinti nel tempo.

Lo “storico” Wembley Stadium, sorto nel 1923, è infatti stato demolito nel 2003 per far spazio al “nuovo” Wembley Stadium, inaugurato nel 2007 e, tutt’oggi, considerato l’impianto sportivo più importante di tutta l’Inghilterra, oltre che uno dei più riconoscibili d’Europa.

stadio wembley

Situato nell’omonimo sobborgo, costato circa 1 miliardo di euro, ha una capienza variabile tra gli 85 e i 90 mila posti a seconda degli eventi ospitati. Numeri che ne fanno il secondo stadio più costoso al mondo (dopo lo Yankee Stadium di New York) e il secondo per capienza in Europa (dopo il Camp Nou di Barcellona).

Il vecchio Wembley

Per comprendere il blasone e l’importanza del nuovo stadio di Wembley bisogna fare un passo indietro fino al 1923, anno in cui venne inaugurato l’impianto precedente, finalizzato esclusivamente a ospitare le finali di alcune competizioni come la FA Cup, la League Cup e la Community Shield.

Ne deriva che – contrariamente alla maggior parte degli Stadi in Europa – quello di Wembley è stato fin dall’inizio considerato come un “tempio sacro” dello sport, non destinato a singoli club, bensì a ospitare le gare più importanti di alcune competizioni.

il vecchio stadio di wembley

In aggiunta a ciò, lo stadio di Wembley divenne sostanzialmente la casa della nazionale inglese di calcio e, considerato il suo inutilizzo frequente per motivi sportivi, ma la grande capienza di posti a sedere, anche per poter ospitare degli importanti eventi musicali e di rugby.

Chiarito quanto sopra, dopo oltre 70 anni dalla sua costruzione si iniziò a parlare di demolizione. Le discussioni circa il “nuovo Wembley” furono particolarmente lunghe, considerata l’importanza e la storicità dell’impianto. Alla fine, scartate varie idee (l’Arsenal proposte addirittura di acquistarlo e ristrutturarlo), si pensò di abbatterlo interamente – comprese le sue due storiche torri – e ricostruirlo da zero.

I lavori iniziarono nel 2002 e, subito dopo, iniziò la costruzione del nuovo impianto.

Visitare lo Stadio di Wembley

Nonostante non sia più il “vecchio” impianto che i meno giovani ricorderanno aver ospitato alcune delle più gloriose partite della storia, una visita al nuovo Wembley Stadium è una esperienza da non perdere se ci si trova a Londra.

Ricordiamo infatti che quella che è comunemente considerata la “casa” dello sport nazionale inglese è aperta al pubblico, e che è possibile acquistare un biglietto per un tour di circa 2 ore all’interno dell’impianto.

tour wembley stadium visitare lo stadio di wembley

Il percorso guidato permetterà a tutti i visitatori dello stadio di Wembley di poter accedere nelle zone generalmente off-limits, quali gli spogliatoi e la sala stampa, fino a percorrere le emozioni del tunnel ed entrare a bordo campo.

Il costo del tour completo del Wembley Stadium è pari a 19 sterline per gli adulti, e a 16 sterline per gli under 15 e gli over 60.

Ricordiamo anche che i ticket sono validi per 30 giorni dal momento della prenotazione, e che le visite degli under 15 devono essere accompagnate da un adulto. È inoltre possibile prenotare il biglietto online sul sito internet dell’impianto per poter evitare le code e approfittare di cicliche promozioni tariffarie.

Dove si trova il Wembley Stadium

Lo Stadio di Wembley si trova nell’omonimo sobborgo di Londra, in Royal Rte. È raggiungibile via metro alla fermata di Wembley Park e via treno a quella del Wembley Stadium.

Si tratta di un’esperienza unica nel suo genere, che consigliamo non solamente a tutti gli appassionati dello sport più amato d’Europa, quanto anche a tutti coloro che vogliono respirare un po’ di storia della città, tra un passato glorioso e un presente più moderno che non ha però snaturato l’essenza degli eventi sportivi che contano.

Se un fan del calcio? Non perdere il nostro articolo sugli stadi di Londra!

Previous

Quartieri di Londra – Covent Garden: cosa vedere e fare

Differenze tra Regno Unito e Gran Bretagna e Inghilterra

Next

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione . Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante o proseguendo nella navigazione, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .