Quartieri di Londra – Alla scoperta di Wimbledon

|

Articolo aggiornato il 8 Ottobre 2020

Londra è ormai parte integrante dell’immaginario collettivo occidentale. Una città che, seppur senza averla visitata, ha impresso nella nostra memoria nomi di alcuni dei suoi luoghi più famosi. Tra questi spicca sicuramente Wimbledon, grazie al torneo omonimo che si tiene ogni anno nel sobborgo, un vero e proprio tempio del tennis e dello sport mondiale.

Siamo sicuri che il quartiere di Wimbledon sia solo questo? Scopriamo cosa nasconde questo quartiere di Londra!

Wimbledon: dove si trova?

Wimbledon è uno dei sobborghi di Londra, e fa parte del borough (la suddivisione amministrativa) di Merton. Si trova a sud-ovest rispetto al centro di Londra, a circa dieci chilometri, ma ottimamente collegata con bus, treni e anche l’immancabile metropolitana.

mappa Wimbledon Londra

Ciò rende la zona davvero facilmente raggiungibile e davvero in pochi minuti, confermando la vocazione della città di Londra, pronta a collegare ogni parte del suo complesso arazzo con uno stuolo di mezzi davvero impressionante.

Per raggiungere Wimbledon con la metropolitana potete usare la District Line, che contiene una ben precisa diramazione che vi porterà verso il sobborgo. Potete raggiungere questa linea della metropolitana davvero facilmente, poiché tra le sue fermate troviamo Westminster, St.James Park e Gloucester Road.

Parliamo di un’area fortemente residenziale, lontana dall’aspetto di metropoli ormai assunto da Londra, mostrando il volto più classico della periferia britannica, tra villette a schiera e piccole palazzine. Un’area meno frenetica ma per questo decisamente più invitante per chi desidera una vita meno coinvolta nella celebre velocità londinese.

Wimbledon: solo il tennis?

Sicuramente il tennis è l’attrazione principale del quartiere, senza alcun dubbio. Il Torneo di Wimbledon inizia solitamente alla fine di giugno, occupando due settimane, arrivando così ai primi di luglio. Tradizionalmente inizia sei settimane prima del primo lunedì di Agosto. Il torneo è molto importante perché fa parte del Grande Slam, il gruppo dei quattro tornei di Tennis più importanti al mondo, insieme agli Australian Open, agli US Open e agli Open di Francia: vincerli tutti e quattro nello stesso anno è il sogno di ogni tennista, riuscito davvero a pochissimi: persino i grandi Roger Federer e Rafael Nadal non sono riusciti nell’impresa, nonostante abbiano vinto tutti i quattro tornei in anni differenti.

wimbledon tennis

Chiaramente una simile attenzione, in quelle settimane, cambia il volto di Wimbledon, trasformando il quartiere in un punto illuminato dal faro dell’attenzione mediatica e popolato da migliaia di turisti e di spettatori. Ma quando non è presente il tennis cosa resta?

Il sobborgo ha tra le sue attrattive i grandi spazi aperti, molto interessanti soprattutto per chi viene dalla tentacolare metropoli di Londra. Come detto qualche riga fa, presenta una vita meno frenetica, anche per la struttura stessa del quartiere. Tra le sue aree verdi possiamo annoverare il Wimbledon Common, un parco di quasi quattro chilometri quadrati, un’area decisamente importante per la zona intorno Londra. Provare per credere: visitando il parco troverete il più classico dei panorami britannici, tra laghetti e stagni, un’esperienza davvero affascinante!

Tra le aree culturali meritano di essere citati i due teatri, il New Wimbledon Theatre, inaugurato nel lontano 1910, e il Polka Children’s Theatre, dedicato al pubblico dei più giovani e inaugurato nel 1979. A Wimbledon possiamo trovare anche diversi musei, tra cui il Wimbledon Museum e il Wimbledon Lawn Tennis Museum, dedicato appunto alla storia del tennis nel sobborgo di Londra.

Tornando allo sport, invece, il quartiere presenta anche altre attività, oltre al già citato tennis: troviamo una squadra di calcio, dal nome AFC Wimbledon, erede di quel Wimbledon FC che vinse la FA Cup, paragonabile alla nostra Coppa Italia. Infine non possiamo dimenticare l’equitazione: il Wimbledon Village Stable è tra le più antiche strutture dedicate a questo sport, datato addirittura al XIII secolo! Tutt’ora è presente una rinomata scuola, sfruttando anche le già citate aree verdi di cui è dotata la zona.

Wimbledon: la storia

Dal punto di vista puramente storico Wimbledon non contiene eventi degni di particolare nota, oltre a uno stretto legame con la città di Londra, a causa della loro vicinanza. Proprio questa vicinanza ha reso i territori di Wimbledon decisamente appetibili non solo per i nobili inglesi, ma in generale per chiunque avesse un determinato bacino di affari legato alla capitale britannica. Tra coloro che hanno avuto il possesso di queste terre merita di essere citata Sarah Churchill, duchessa di Marlborough, diventata celebre negli ultimi anni grazie alla sua presenza nel film La Favorita, interpretata da Rachel Weisz. Per tale interpretazione l’attrice ha ottenuto la candidatura come Miglior Attrice Non Protagonista alla Notte degli Oscar 2019.

Wimbledon appare più volte nei libri di H. G. Wells: non solo è tra i principali punti di atterraggio negli alieni in La Guerra dei Mondi, ma è anche citata all’interno di The Time Machine, il celebre libro sulla macchina del tempo diventato anch’esso un film nel 2002 e ancora prima nel 1960, dal titolo L’uomo che visse nel futuro.

Previous

Vivere a Londra “Starter Pack”: guida completa per chi decide di trasferisi nella capitale Britannica

Oxford Street: scopri la via dei negozi di Londra

Next

Lascia un commento

Questo sito utilizza cookies. Hai il diritto di scegliere se abilitare i cookies statistici e di profilazione . Abilitando questi cookies cliccando sul pulsante o proseguendo nella navigazione, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore .